sabato, 4 Dicembre 2021

Colosseo, stop a concerti e spazio a isole archeologiche

È l’idea di Giro per tutelare il monumento più visitato del mondo

Basta concerti al Colosseo. È la proposta di Francesco Giro, sottosegretario ai Beni Culturali che, insieme a Meo Grossi, direttore tecnico del monumento, ha visitato l'Anfiteatro Flavio dopo il crollo di domenica scorsa. "Ci stiamo attivando con il sindaco e il commissario archeologico Roberto Cecchi per un progetto integrato di Isola del Colosseo". Giro ha presentato la sua idea ai cronisti insieme a quella che riguarda i cantieri della metropolitana. Di recente è stato modificato il progetto del cantiere esterno dei Fori Imperiali, che sarà limitato solo all'area di fronte al Tempio di Venere e Roma, poco prima di largo Corrado Ricci. Le ipotesi al vaglio riguardano la chiusura completa o la riduzione, magari un solo senso di marcia su via dei Fori Imperiali. I cantieri della metro dovrebbero aprire tra agosto e settembre. Per Giro è l'occasione ideale per "ripensare la viabilità dell'area in modo meno impattante, con meno pullman e magari trasporti elettrici".
Ma Giro propone anche di lanciare "un sistema integrato di accoglienza" che mitri a rivalutare, ma anche a preservare uno dei monumenti più visitati al mondo. A tal propositi vanno riviste alcune manifestazioni dell'Estate Romana, ma soprattutto stop ai concerti di Capodanno. "Le vibrazioni acustiche – ha aggiunto Giro – fanno male ai monumenti". Intanto sono già partiti i lavori di restauro: in corso 4 tranche di interventi per un totale di 1 milione 770 mila euro. Altri tre progetti da 760 mila euro saranno poi assegnati proprio in questi giorni e dovrebbero finire entro l'anno.

News Correlate