mercoledì, 19 febbraio 2020

Intascava tassa soggiorno: patron Grand Hotel Plaza patteggia pena

L’imprenditore Cesare Paladino, gestore del Grand Hotel Plaza di Roma, ha patteggiato davanti al gup di Roma una pena ad un anno due mesi e 17 giorni per l’accusa di peculato.

Secondo i pm di piazzale Clodio dal 2014 al 2018 Paladino si è intascato la tassa di soggiorno destinata alle casse del Comune di Roma. Il 28 giugno dell’anno scorso nei confronti dell’imprenditore, su richiesta della Procura, il gip ha proceduto al sequestro preventivo di 2 milioni di euro.

News Correlate