giovedì, 2 Febbraio 2023

A Roma focus sul turismo in crisi. Onorato: stop a turismo casuale, puntare su qualità

Oggi nella Capitale è in programma un incontro tra i ministri Garavaglia e Orlando per parlare della crisi del turismo a Roma. L’incontro vede la partecipazione di rappresentanti del Governo, della Regione Lazio e rappresentanti di categoria e alla sigle sindacali.
Dopo i saluti della presidente dell’Assemblea Capitolina Svetlana Celli, interverranno il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, il ministro del Turismo Massimo Garavaglia, il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Andrea Orlando. Inoltre sono previsti anche gli interventi dell’assessore a Lavoro e Nuovi diritti della Regione Lazio Claudio Di Berardino, l’assessora al turismo della Regione Lazio Valentina Corrado, l’assessore ai Grandi eventi, Sport e Turismo di Roma Capitale Alessandro Onorato, l’assessora alla Scuola, Formazione e Lavoro di Roma Capitale Claudia Pratelli, i presidenti dei gruppi capitolini e le principali categorie di settore.
Di turismo parla anche Alessandro Onorato, assessore di Roma Capitale, allo Sport e al Turismo, durante il convegno ‘Il futuro parte con la Blue Economy’, organizzato dall’Autorità del sistema portuale del Mar Tirreno Centro settentrionale.
“Non vogliamo avere un turismo casuale a Roma. C’è quello religioso e quello di alta gamma, che però non ha servizi adeguati e su cui stiamo lavorando per portarli nel più breve esempio possibile. E poi ci sono i grandi eventi – ha detto – Roma è una città che si deve vedere almeno una volta nella vita’. Questo è un meccanismo che ha fatto adagiare molte amministrazioni in passato – ha aggiunto Onorato –  Ma oggi quella sul turismo è ormai una competizione globale e i servizi sono il primo elemento per cui un turista decide se venire a Roma e se tornare a Roma. Civitavecchia diventa in tal senso un asset fondamentale per la nostra città. La direzione giusta è rendere sempre più competitivi i servizi. A partire da connessioni rapide”, ha detto l’assessore che ha aggiunto:  “il giro d’Italia è scappato da Roma, con il primo caso di ammutinamento dei ciclisti che non hanno voluto correre la tappa. Il nostro obiettivo è far ritornare la tappa a Roma”.

News Correlate