lunedì, 10 Maggio 2021

Nel Lazio arriva legge sul turismo per rilancio dopo il Covid

Una nuova legge regionale sul turismo che punta a rilanciare il settore turistico, uno dei più colpiti dall’emergenza pandemica. É l’obiettivo della commissione competente, alle prese con un lungo ciclo di audizioni delle realtà rappresentative del turismo, è la massima condivisione possibile per aggiornare la legge 13 risalente al 2007. La norma dovrebbe essere approvata in Consiglio regionale prima dell’estate. Durante le audizioni gli operatori sono risultati uniti nel chiedere di risolvere ‘un vulnus che ci trasciniamo da anni’. Una delle richieste arrivate dalle associazioni ascoltate è inserire nella proposta di legge il Convention Bureau di Roma e Lazio, soggetto di riferimento della meeting industry, quale asset fondamentale per contribuire allo sviluppo della regione e della sua capitale. Proposto anche il potenziamento del portale VisitLazio, con una campagna di comunicazione affidata a grandi player. Qualità significa per gli operatori anche lotta all’abusivismo ricettivo, adottando una disciplina specifica e potenziando il sistema sanzionatorio. Auspicata anche una visione unitaria di insieme che privilegi un turismo di qualità attraverso anche attività di promozione, dal marketing territoriale alla riqualificazione di aree che possono richiamare investimenti.    
Oltre alla valorizzazione dell’Osservatorio del turismo, la richiesta arrivata da più parti è quella della digitalizzazione, una necessità che la pandemia ha reso ancor più indifferibile. Nella nuova legge dovrebbe essere inserito un intero articolo sul rispetto dei contratti di lavoro, arricchito anche con il tema delle pari opportunità. Centrale anche il ruolo dei Comuni. Quanto al ruolo delle guide turistiche, si è in attesa della normativa nazionale. 

 

News Correlate