giovedì, 15 Aprile 2021

Roma fa il punto su accoglienza turisti in vista del Conclave

Alemanno incontra Federalberghi. Atteso +10% di presenze. Ma le date ancora non sono ufficiali

In Campidoglio si fa il punto sull’organizzazione dell'accoglienza dei fedeli in vista del Conclave per l'elezione del nuovo Pontefice. Gianni Alemanno, sindaco di Roma, punta a “migliorare la qualità dei  servizi” e per questo ha incontrato Giuseppe Roscioli, presidente di Federalberghi Roma.
“Abbiamo valutato l'afflusso dei fedeli in un +10% di presenze rispetto ad un periodo normale. Nelle strutture alberghiere di Roma – rassicura  Roscioli – ci sono circa 100.000 posti a disposizione quindi non abbiamo problemi di accoglienza”. 
“Ancora non è possibile fare una stima degli arrivi attraverso le prenotazioni nelle strutture ricettive e non sarà possibile farlo fino a quando non si sapranno le date precise del conclave”, spiega Alemanno.  “Ho assicurato al sindaco – sottolinea Roscioli – che l'intero sistema ricettivo, dagli alberghi ai servizi di ristoro, così come è predisposto per una città già ad alto impatto turistico come Roma, sarà assolutamente funzionale ed adeguato all'elevato numero di visitatori che si prevede arriveranno nella Capitale in quei giorni. Come operatori del turismo – conclude – faremo come al solito del nostro meglio e confidiamo nella capacità organizzativa dell'amministrazione comunale e nel sistema di accoglienza di cui è senz'altro capace una città grande e attrattiva come Roma”.    
Antonio Gazzellone, delegato del sindaco per il turismo, ha incontrato l'associazione Albaa (b&b affittacamere) per fare il punto sulla situazione dell'extra-alberghiero. Nei prossimi giorni vedrà anche i rappresentanti di Confesercenti e Unindustria. "L'elezione del successore di Benedetto XVI potrà portare un incremento considerevole dei flussi e Roma si sta attrezzando per ospitare al meglio i pellegrini – spiega Gazzellone – Nei colloqui avvenuti per le vie brevi, si conferma una disponibilità di stanze in città ed al momento non si è riscontrato alcun fenomeno di aumento delle tariffe. Comunque, si è concordato di tenere un canale di monitoraggio costante, al fine di valutare in tempo reale l'effettiva portata dei flussi”. 

News Correlate