domenica, 27 Novembre 2022

Roma, Gazzellone: fondamentale arricchire offerta turistica

Al workshop a Zoomarine, si è puntato su golf e parchi a tema

“Arricchire l’offerta turistica romana è stato da sempre l'obiettivo dell'amministrazione che, a questo scopo, ha messo in atto una politica di strategia e sviluppo”. Sono le parole di Antonio Gazzellone, delegato al Turismo di Roma Capitale, al workshop ‘Tirreno tra entertainment e scienza’ che si è svolto presso il parco di Zoomarine.
“Con la realizzazione del Secondo polo turistico l'offerta turistica si arricchirà di 5 nuovi sistemi – ha detto Gazzellone – Una sinergia naturale visto che una delle porte di accesso a Roma è Civitavecchia. Si sta lavorando all’ampliamento del porto di Ostia, alla realizzazione di quello di Fiumicino e della seconda pista dell’aeroporto romano, infrastrutture necessarie allo sviluppo del progetto. Puntare sull’entertainment e la scienza, con Zoomarine e l’Acquario sotto il laghetto dell’Eur, vuol dire comprendere come il turismo cambi e si evolva. Fortunatamente, Roma ha continuato a mantenere un trend positivo per il turismo. Abbiamo diversi mercati emergenti – ha concluso – sempre più interessati alla Capitale, come la Russia, la Cina, il Brasile, il Messico ed il Nord America. Dal Giappone è tornata una forte richiesta. Il golf, ad esempio, è uno dei sistemi del secondo polo che, abbinato alla grande risorsa che è il primo attrattore di Roma, il suo immenso patrimonio di beni culturali, richiamerà una tipologia di turista che fino ad ora invece sceglieva le altre località che hanno investito sui 20 milioni di giocatori golfisti, un target alto di turisti che si ferma in media una settimana per giocare su un sistema di campi che finalmente abbiamo messo a sistema anche nella Città Eterna, creando il ‘Roma golf district’. Il sistema dei parchi a tema, con Zoomarine e Magicland, Cinecittà World ed il parco a tema sull’Impero romano, attirerà il turismo ludico familiare. La nuvola di Fuksas, messa a sistema con il palazzo dei congressi e la nuova fiera di Roma farà della Capitale il polo congressuale più grande d’Europa. Tutto questo si tradurrà in un grande beneficio per l’economia cittadina, creando nuovi posti di lavoro ed il conseguente indotto economico, volano del rilancio”.

 

News Correlate