lunedì, 25 Gennaio 2021

Roma presenta a Bruxelles progetto per polo turistico

Cutrufo ha chiesto sostegno per realizzare infrastrutture necessarie

La città di Roma ha presentato a Bruxelles il suo progetto per lo sviluppo del secondo polo turistico della città. Il vicesindaco Mauro Cutrufo ha chiarito che la nuova iniziativa ingloberà con i suoi 23 progetti alcune idee già sviluppate dalla precedente amministrazione, come il nuovo centro congressi dell’Eur, la Nuvola, l’acquario. Ora lo scopo è di creare su una superficie di 27.000 ettari, di cui 11.000 di parchi, un complesso infrastrutturale con poli differenziati, in grado di estendere l’interesse del turista al di là del patrimonio monumentale della città e di raddoppiarne nel giro di sette anni le presenze, portando la media del soggiorno standard da 2,3 a 4 notti.  “Quello che chiediamo alla comunità europea – ha detto Cutrufo – non è il sostegno solo per l’aspetto turistico ma, più in largo, per realizzare le infrastrutture necessarie al progetto e alla città. L’investimento per il secondo polo turistico richiede 8 miliardi di euro, 7 dei quali saranno investimenti di privati, utilizzando anche il sistema del project financing, e 1 miliardo destinato alle infrastrutture. Per l’appunto, per la costruzione delle infrastrutture i fondi potranno essere assicurati da Europa, Stato, Regione e Comune". I rappresentanti della città hanno approfittato per incontrare a Bruxelles anche il commissario ai trasporti Antonio Tajani da cui hanno ricevuto assicurazioni sul sostegno alla progettualità dei trasporti, uno degli elementi cardine sviluppati dal nuovo progetto turistico. Tre minuti di un cortometraggio su Roma, realizzato da Franco Zeffirelli, hanno completato la presentazione del polo turistico di Roma città capitale. Il regista ha confezionato, sempre con la stessa finalità, un altro cortometraggio di 20 minuti, che verrà presentato in prima mondiale il 16 ottobre al Festival del Cinema di Roma.

News Correlate