Genova si prepara alla nuova edizione dei ‘Rolli Days’

Dall’apertura straordinaria di Palazzo Gio Carlo Brignole in piazza della Meridiana e della collezione d’arte di Banca Carige, fino alla prima monografica dedicata al pittore Domenico Piola a Palazzo Lomellino. Saranno solo alcune delle novità dei ‘Rolli Days’, giornate a ingresso libero negli antichi palazzi della Repubblica di Genova, patrimonio Unesco dal 2006, in programma il 14 e 15 ottobre. Il programma è stato presentato a Palazzo Rosso dagli assessori comunali alla Cultura e al Turismo, Elisa Serafini e Paola Bordilli con il presidente della Cciaa di Genova Paolo Odone. Saranno 30 le dimore nobiliari visitabili, in primis il sistema museale di Strada Nuova. L’Archivio di Stato di Genova metterà in esposizione cinque ‘rolli’, gli elenchi originali datati 1576, 1588, 1599, 1614 e 1664, da cui venivano estratti a sorte o individuati per categoria i palazzi destinati ad accogliere le visite di Stato da ‘El Siglo de los genoveses’. Palazzo Gio Carlo Brignole con i telamoni scolpiti da Filippo Parodi svelerà al piano nobile l’intervento decorativo sulle volte del pittore Gregorio De Ferrari che si affiancherà alle opere d’arte di Piola, Gentileschi, Rubens e Cambiaso da scoprire nei palazzi attigui. L’apertura dell’Albergo dei Poveri e dell’Archivio Storico della Fondazione Magistrato di Misericordia permetteranno di conoscere la storia dei mecenati genovesi dell’antichità. “Sarà un’occasione unica per visitare la nostra città con un imponente patrimonio culturale – ha detto Serafini – Avvieremo sui social il contest #Rolliambassador rivolto a tutti per premiare chi racconterà meglio sul web le bellezze di Genova”.

News Correlate