venerdì, 22 Ottobre 2021

Ok a piano di rilancio per i Forti di Genova

Anche l’Agenzia del Demanio ha preso parte al Tavolo Tecnico Operativo organizzato a Genova dal Segretario Regionale per la Liguria del Mibact relativo all’Approvazione del Programma di Valorizzazione del ‘Sistema Centrale dei forti’.

La città, infatti, vanta un sistema di mura e fortificazioni, costruite tra il 1500 ed il 1800, che si estende per quasi 20 km. I forti presenti sul territorio di Genova, inseriti nell’accordo di valorizzazione sono il Forte Puin, il Forte Crocetta, il Forte Sperone, il Forte Tenaglia, il Forte Belvedere, la Torre Granara e il Forte Begato.

L’accordo è finalizzato alla valorizzazione ed al recupero delle relazioni del sistema delle fortificazioni con la città e il territorio naturale circostante, mediante azioni di rilancio urbanistico, ambientale ed economico. Fondamentale è la creazione di un museo all’aperto integrato con il Parco delle Mura: l’Agenzia, il Mibact e il Comune di Genova si sono impegnate a costituire un percorso culturale e turistico di interesse storico e naturalistico per la crescita del tessuto socio-economico del territorio, producendo la graduale riappropriazione da parte della città di luoghi ricchi di storia, che tornano alla vita con un significato nuovo.

Il Tavolo Tecnico ha sottoscritto la bozza dell’Accordo di Valorizzazione e l’Agenzia si è impegnata a procedere alla stipula degli atti di trasferimento a titolo gratuito al Comune, grazie alle procedure del federalismo demaniale, entro 180 giorni dalla sottoscrizione. Concluso il trasferimento del sistema centrale dei forti, si procederà con la valorizzazione del sistema orientale e della Cinta Muraria seicentesca di collegamento.

News Correlate