Successo per Rolli Days, a Genova dimore storiche prese d’assalto

“Un weekend importante non soltanto dal punto di vista dei numeri, ma anche per la qualità dell’offerta che siamo stati in grado di mettere in campo. Un risultato che è frutto di un prezioso lavoro di squadra in cui il Comune non solo crede, ma promuove e coordina. Da sottolineare la collaborazione con la Cciaa e la soddisfazione dei commercianti e dei ristoratori della città. È un dato di fatto che Genova sia sempre più viva e interessante”.   

È il bilancio dell’ultima edizione dei Rolli Days stilato da Carla Sibilla, assessore al Turismo di Genova, che ha visto anche grande apprezzamento per gli speciali tour guidati a cura dei ricercatori in Beni Culturali e degli studenti di Architettura e Lingue, nel segno di una collaborazione con l’Università su cui puntare con sempre maggiore convinzione.    

Tra i 23 palazzi coinvolti, ha aperto al pubblico per la prima volta Palazzo Ponzone in via Bensa. Apertura straordinaria anche per 6 chiese, grazie alla collaborazione dell’ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi di Genova. Oltre alle dimore e alle chiese si sono potute visitare anche 3 ville, appartenute alle stesse famiglie dell’aristocrazia genovese. Inserita per la prima volta nell’evento Rolli Days Villa Migone.

Su Instagram sono state circa 2.400 le foto taggate con l’hashtag #rollidays, mentre su Facebook l’evento dedicato all’appuntamento nell’ultima settimana ha raggiunto quasi 300mila persone e il sito visitgenoa.it ha avuto – nella pagina dedicata – oltre 27mila visualizzazioni.

News Correlate