Genova, boom crociere in 2013 e Stazioni Marittime chiude in utile

Nel 2013 il bilancio di Stazioni Marittime di Genova ha registrato un utile netto di 306mila. Quello appena passato è stato un anno record per le crociere con un aumento di oltre il 37% che ha portato Genova a superare la soglia del milione di passeggeri. Sulla società pesa però la crisi dei traghetti che in 4 anni hanno perso 800mila unità.
La società è riuscita a mantenere un bilancio attivo grazie a una forte ‘spending review’ che ha permesso un risparmio di circa un milione senza tagli al personale, come ha sottolineato il presidente Ferdinando Lolli. "Abbiamo risparmiato – ha spiegato Edoardo Monzani, ad della società – riducendo spese per energia, giardinaggio, pulizie. Ora stiamo progettando la sostituzione dell'illuminazione con moderne lampade al led con una spesa di 600mila euro che contiamo di recuperare in 5 anni".  
"L'obiettivo – ha sottolineato Luigi Merlo, presidente di Autorità Portuale – è fornire servizi sempre migliori con strutture e banchine in grado di dare risposta a domande sempre più esigenti e differenziate".
Ora l’Autorità portuale potrà mettere in vendita le proprie azioni e quella della controllata Finporto.

News Correlate