mercoledì, 25 Novembre 2020

Nel 2021 sarà Genova ad ospitare il meeting degli esperti europei di City Card

Genova si è aggiudicata il prossimo meeting dei City Card Expert Europei, appuntamento annuale degli esperti di pass turistici che coinvolge 35 città europee ed è un’ottima opportunità di visibilità e promozione della città. L’annuncio è stato dato al termine della tre giorni di incontri e lavori virtuali causa pandemia dell’edizione 2020: dopo Valencia nel 2019, sarà Genova ad ospitare il prossimo incontro in presenza, sperando che le condizioni generali lo consentano, il 3 e il 4 giugno 2021.
Sono attesi in città oltre un centinaio di esperti di turismo, promozione e marketing territoriale. L’incontro annuale degli esperti di City Card è organizzato da ECM, European Cities Marketing, network europeo che raggruppa enti turistici e uffici di promozione cittadina di tutta Europa, che ha accettato la candidatura di Genova, alla quale il Comune ha lavorato con il supporto del Convention Bureau di Genova. Lo scopo della riunione annuale dei City Card Expert è consentire lo scambio di buone pratiche in relazione alla promozione turistica delle città, creare occasioni di business e favorire la nascita di relazioni e idee. Tra i temi del confronto degli esperti dei city pass, oltre al turismo di prossimità, riscoperto da molti nell’anno del Covid, ci sono stati quest’anno l’uso della tecnologia e del web, le convenzioni con le compagnie di trasporto e i sistemi museali, l’integrazione con le offerte delle strutture private.
Genova ed il suo Genovacitypass sono entrati per la prima volta, dal 2020, nel gruppo di lavoro degli esperti europei. Si tratta della prima città italiana a entrare a far parte dell’elenco delle città europee dotate di City Card. Appena nato, il pass turistico di Genova è già una best practice riconosciuta dall’Unione Europea. Il city pass di 72 ore, disponibile in tre versioni a scelta del turista e focalizzato sulle esperienze (cultura, turismo attivo, edutainment), che comprende anche una selezione di musei, servizi turistici e la mobilità, è stato lanciato quest’estate ed è già stato premiato dall’UE.
“Siamo orgogliosi che la città di Genova sia stata scelta per questo importante incontro con esperti di alto livello che verranno da tutta Europa. È un riconoscimento del lavoro che abbiamo fatto anche con il nuovo city pass, con il quale offriamo ai visitatori un carnet di esperienze e servizi prepagati, inclusa la mobilità green. Per la summer edition abbiamo scelto la formula delle 72 ore perché, anche come conseguenza del Covid, il turismo è diventato un po’ più “slow” e Genova può offrire esperienze molto variegate per una sosta medio lunga – dice Laura Gaggero, assessore allo sviluppo economico turistico e marketing territoriale – Inoltre, acquistando il city pass in automatico si ricevono link e QRcode per scaricare mini guide con idee su cosa fare in città, così come mappe e percorsi per pianificare la visita. L’incontro di giugno prossimo con gli esperti europei delle City Card, sperando di esserci lasciati il Covid alle spalle, sarà l’occasione ideale per il rilancio turistico della nostra città”.

News Correlate