giovedì, 15 Aprile 2021

Berlangieri: Italia politica ignora turismo

L’assessore ligure: Belpaese non può permettersi di perdere treno del turismo

“Le forze politiche si scannano per posizionarsi dopo il voto, non si rendono conto che l'economia reale va a rotoli, ma il Paese non può permettersi di perdere il treno della crescita globale del turismo”. Ad affermarlo Angelo Berlangieri, assessore al Turismo della Regione, durante la presentazione di 'Liguria: a ‘wikibrand for a wikidestination', il nuovo piano marketing della Regione per promuovere la Liguria sui social network.    
“In Italia non esiste una politica economica del turismo, non abbiamo sentito parlare di turismo in campagna elettorale, non sentiamo parlare di turismo nella costruzione di un governo, non è possibile. Da troppi anni non ci rende conto che l'Italia a differenza di tutti gli altri competitor del mondo occidentale non dovrebbe soffrire così tanto la crisi – ha sottolineato – c'è un sistema economico mondiale che non ha calo di domanda dove il nostro Paese può vincere: il turismo. Il turismo negli ultimi dieci anni è cresciuto in tutto il mondo, è previsto in crescita nei prossimi tre anni, abbiamo superato un miliardo di viaggiatori all'anno nel mondo, arriveremo a un miliardo e novecentomila viaggiatori in un decennio – ha concluso – Se chiedete a cinesi, indiani, brasiliani, ai mercati tradizionali, dove vogliono fare la loro vacanza? Rispondono 'Italia'. Mentre il nostro Paese litiga e non lavora per accoglierli”.

 

News Correlate