giovedì, 30 Maggio 2024

In autunno a Bergamo e Brescia al via festival per il grande pubblico

Innovazione e sensibilizzazione del grande pubblico attraverso linguaggi artistici differenti e volontà di coinvolgere le persone nella costruzione di contesti più attenti alle esigenze dei più giovani: questo il profilo dei tanti festival aperti a tutti che caratterizzano i prossimi mesi di Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023.
Il Landscape Festival – I Maestri del Paesaggio, evento di punta nell’area tematica ‘Città Natura’, invita a riflettere sull’equilibrio uomo-natura e come sia possibile crescere insieme al paesaggio nelle nostre città armonizzando la presenza tra l’uomo, l’architettura e la natura, trasformando uno spazio in un luogo da abitare. Per la prima volta dalla sua nascita il Festival si terrà a Bergamo e Brescia (7-24 settembre) con installazioni nelle piazze cittadine, talk e seminari con paesaggisti internazionali.
Il tema dei cambiamenti climatici e la biodiversità anima la prima edizione di Una sola terra (22-24 settembre), festival che riunisce a Brescia scienziati internazionali, giornalisti e attivisti coinvolti in seminari, laboratori didattici dedicati alle scuole, ma anche exhibit, spettacoli, reading, escursioni per coinvolgere e sensibilizzare la comunità. In collaborazione con Librixia, la Fiera del Libro di Brescia, inoltre il Festival organizza incontri con scrittori e divulgatori scientifici.
La tradizione musicale è la protagonista di due rassegne di concerti itineranti in luoghi pubblici: Bergamo Brescia – Città Degli Organi (22 settembre – 29 ottobre) valorizzerà, con il contributo di musicisti europei e statunitensi, la tradizione organistica dei territori mentre il festival internazionale di musica barocca Alchimia delle Arti. Materiale e immateriale (24 settembre – 30 ottobre) sarà incentrato sul connubio con il patrimonio figurativo: il pubblico potrà ammirare opere d’arte, affreschi, dipinti di artisti del territorio e artisti che hanno lavorato nel territorio durante i secoli, ascoltando le note di maestri italiani e internazionali.
La commistione fra espressione artistica e tecnologia trova spazio con Zone Digitali (6-8 ottobre) presso il Daste di Bergamo. Una tre giorni di performance, installazioni e talk con l’obiettivo di avvicinare il pubblico alla sperimentazione artistica attraverso stimoli visuali e musicali della scena contemporanea.
Con una particolare attenzione ai giovani, la 18° edizione del Festival Le X Giornate (14-23 settembre, a Brescia) racconta le sfide contemporanee attraverso un approccio multidisciplinare e la commistione dei linguaggi musicale e letterario con un alternarsi di conferenze, spettacoli teatrali, concerti, e appuntamenti letterari con autori internazionali per dare prospettiva e orizzonte rispetto ai continui e rapidi cambiamenti in corso.
La partecipazione di tre Premi Nobel e dei più importanti esperti di fisica a livello mondiale anima la nuova edizione di Bergamoscienza (29 settembre – 15 ottobre) il festival dedicato alla cultura scientifica con un programma di conferenze, laboratori, spettacoli e tour virtuali aperti a tutti. Nella giornata di apertura, si inaugura al Palazzo della Libertà la mostra ‘Svalvolati’, un percorso espositivo che racconta l’impegno di Bergamo e Brescia per l’evoluzione delle terapie del cuore non invasive. Il visitatore, interagendo con oggetti e dispositivi multimediali, diviene parte attiva di un viaggio dagli esordi della cardiochirurgia ad oggi.
Le informazioni su questi e altri appuntamenti sono disponibili sul sito ufficiale bergamobrescia2023.it

News Correlate