mercoledì, 17 Luglio 2024

Regole per Uber, ipotesi legge sui taxi in Lombardia 

Una legge regionale per tutelare i taxisti di Milano e della Lombardia dalla ‘concorrenza sleale’ degli autisti privati a chiamata, a partire ovviamente da quelli di Uber ma anche Ncc, che verrebbero sottoposti a obblighi di rendicontazione dei tempi di spostamento con sospensione dell’ attività nel caso risulti in contrasto con la legge. Al Consiglio regionale lombardo infatti il capogruppo di Fdi, Riccardo De Corato, ha presentato un progetto di legge per aggiornare prima dell’Expo 2015 le regole di settore, sostenuto anche da Lega, Lista Maroni, Ncd e Pensionati, con Forza Italia in posizione più prudente e il Pd che non chiude del tutto alla discussione. 

Il progetto di legge prevede fra l’altro che l’assegnazione o la prenotazione dei servizi non potranno avvenire in favore di soggetti non in possesso di regolare licenza o autorizzazione e dovranno garantire l’indifferenziazione della stessa fra i singoli operatori. E infine, dato che la prenotazione di auto con conducente privato dovrà comunque pervenire nella rimessa indicata, l’operatore dovrà conservare prova delle singole prenotazioni anche attraverso strumenti di geolocalizzazione del veicolo che dimostrino il tempo percorso tra la singola prenotazione e il prelevamento dell’utente compatibilmente con la percorrenza chilometrica.

News Correlate