mercoledì, 12 Agosto 2020

Milano riparte dal turismo cinese con un percorso multitematico e geolocalizzato su WeChat

Dallo scorso ottobre, quando esordì sulla piattaforma cinese da oltre un miliardo di utenti attivi al mese, il canale YesMilano 探索米兰 ha conquistato 80.000 followers. Si tratta di un progetto di Milano&Partners, l’agenzia di promozione della città di Milano, voluto dal Comune di Milano e dalla Cciaa di Milano Monza Brianza Lodi per raccontare ai visitatori cinesi in tutto il mondo le eccellenze della città: dalla cultura alla gastronomia, dall’intrattenimento all’architettura e al design, passando per i luoghi rappresentativi della storia meneghina fino alle vie del commercio e del lusso.

In un evento svoltosi in live streaming da Palazzo Giureconsulti, sede di diverse iniziative YesMilano, è stato presentato un nuovo step del progetto, il Mini Program aperto ai merchants di tutta la città: aziende, imprese e commercianti che vogliono mostrarsi ai turisti cinesi per i propri servizi o prodotti, proponendo la loro offerta attraverso uno specifico profilo dedicato, all’interno del Mini Program.

La gestione dell’account YesMilano 探索米兰 su WeChat e dei contenuti editoriali, nonché il dialogo diretto e l’interazione tra gli utenti e il profilo – anche attraverso pianificazione di campagne adv – è affidata a Digital Retex, specializzata nell’innovazione del mondo retail e nella strategia digitale per il mercato cinese, unico Trusted Partner di Tencent in Europa, supporto operativo e tecnologico di YesMilano fin dalla presentazione ufficiale del canale pochi mesi fa a Shanghai, con la co-partecipazione di Inter FC, Teatro alla Scala, Camera Nazionale della Moda Italiana, gruppo Suning e Tencent.

“Milano è stata la prima città d’Italia a proporsi alla Cina e ai cinesi con un account WeChat – ha commentato Nicola Canzian, Managing Partner di Digital Retex – Lo ha fatto allora con un’identità cittadina già ben delineata, e lo fa oggi con un’identità di brand ancora più forte, con princìpi, valori, idee e storie da raccontare a un mercato che entro il 2030 rappresenterà quasi un quarto del turismo globale: parliamo di un potenziale da 2 milioni di visitatori solo per Milano, solo nei prossimi 5 anni. Con il supporto al progetto YesMilano puntiamo a rafforzare ulteriormente la competitività delle imprese del settore turistico, migliorandone il posizionamento attraverso una strategia di storytelling della città e della sua offerta (commerciale, culturale e di entertainment) cucita su misura per l’ecosistema WeChat – ha concluso Canzian – per intercettare i turisti cinesi in ogni fase della customer journey, prima e durante il viaggio”.
I Mini Program sono app integrate all’interno della piattaforma WeChat, sviluppate con specifiche funzionalità e user experience altamente ingaggianti, come nel caso del Mini Program dedicato ai merchants milanesi, che insieme all’account ufficiale YesMilano 探索米兰 completa l’offerta digitale cittadina per il pubblico cinese.

Attraverso il Mini Program è possibile pianificare il soggiorno scegliendo tra percorsi enogastronomici, culturali, sportivi o di shopping. Inoltre le informazioni su servizi, negozi, ristoranti, istituzioni culturali e altri punti di contatto sono fornite in modalità geolocalizzata, con la semplice consultazione di una mappa interattiva interna a WeChat. Ciò garantisce informazioni sui punti d’interesse in base alla propria posizione e pertanto rappresenta uno strumento particolarmente efficace per i merchants per farsi trovare dalla clientela cinese e rendere disponibili informazioni, servizi, iniziative speciali dedicate allo specifico target.

Sul Mini Program sono già presenti 110 esercizi commerciali e musei cittadini, mentre oltre 150 aziende milanesi hanno fatto domanda per farne parte, accogliendo con entusiasmo la chiamata della propria città.

La campagna proseguirà nei prossimi mesi con ulteriori iniziative che permetteranno al viaggiatore cinese di scoprire non solo la città e i luoghi di interesse mondiale, ma di organizzare al meglio la visita alla scoperta dei molteplici volti – spesso nascosti al grande pubblico straniero – dei quartieri più rappresentativi e caratteristici che compongono il poliedrico profilo di Milano.

News Correlate