martedì, 18 febbraio 2020

Pesaro Urbino presenta alla Bit il suo ‘Itinerario della Bellezza’

“Non poteva esserci occasione migliore della Bit per presentare la 3^ edizione dell’Itinerario della Bellezza nella provincia di Pesaro e Urbino”. È quanto ha affermato Amerigo Varotti, DG della Confcommercio Marche Nord, che, insieme agli amministratori dei Comuni aderenti ha presentato il progetto di promozione, comunicazione e valorizzazione turistica alla stampa ed agli operatori turistici in occasione della Bit.

“Nella 3 giorni milanese – continua Varotti – abbiamo presentato la nuova guida (148 pagine) insieme ai Sindaci di Cagli, Fano, Gabicce Mare, Gradara, Sant’Angelo in Vado ed agli Assessori al Turismo dei Comuni di Cagli, Fano, Fossombrone, Pergola e Urbino. Il primo vero network di Comuni che con la Confcommercio hanno creato un prodotto di promozione turistica contenente l’offerta di una vasta area del territorio provinciale che comprende il mare, le colline, gli Appennini, le Città d’arte, i borghi storici. Ma accanto alla presentazione con i Comuni partner, la BIT è stata l’occasione per proporre agli operatori turistici italiani e stranieri l’offerta dell’Itinerario grazie alle due postazioni per il matching BtoB gestite da Confturismo Marche Nord e Riviera Incoming”.

Un progetto di promozione, comunicazione e valorizzazione turistica quello ideato da Confcommercio Pesaro e Urbino / Marche Nord che cresce anno dopo anno, a testimonianza della validità e della proposta. L’Itinerario della Bellezza 2020 giunge a quota 12. Sono così tanti i Comuni della Provincia di Pesaro e Urbino che hanno aderito al progetto: Pesaro, Urbino, Fano, Gradara, Gabicce Mare, Pergola, Mondavio, Fossombrone, Colli al Metauro, Cagli, Terre Roveresche, Sant’Angelo in Vado.

“L’Itinerario – spiega Varotti – è il viaggio attraverso la bellezza di un territorio tra i più belli d’Italia che unisce località balneari di qualità (Gabicce Mare, Pesaro e Fano) a Paesi e Città ricchi di storia, arte e cultura, in un ambiente incontaminato e di grande fascino. Le colline marchigiane, dolci e digradanti verso il mare (come Colli al Metauro, Mondavio e Terre Roveresche); le città fortificate e murate; i borghi storici; i panorami mozzafiato; la Città Patrimonio dell’Umanità di Urbino (che proprio nel 2020 celebra il 500° Anniversario dalla morte del suo figlio più illustre, Raffaello); le scoperte archeologiche più importanti del secolo scorso (a Pergola e Sant’Angelo in Vado); l’immenso patrimonio di opere d’arte custodito in chiese e musei; luoghi e città romantiche e dell’amore (come Cagli, Fossombrone e Gradara); una ricca offerta enogastronomica (ulteriormente valorizzata dalle Fiere e Mostre del Tartufo di Fossombrone, Pergola e Sant’Angelo in Vado); manifestazioni culturali e rievocazioni storiche (come la Caccia al Cinghiale di Mondavio, la Festa del Duca di Urbino, il Palio dell’Oca dei Cagli o le rievocazioni romane di Fano e Sant’Angelo in Vado) di grande impatto emotivo e di risonanza internazionale (come il ROF – Rossini Opera Festival di Pesaro). Questo e molto altro é l’Itinerario della Bellezza nella Provincia di Pesaro e Urbino perché la bellezza è storia, arte, cultura, ambiente e territorio, qualità delle produzioni agroalimentari e l’eccellenza dell’artigianato e della manifattura”.

News Correlate