domenica, 16 Maggio 2021

Il maceratese punta su arte e archeologia

A Caldarola ad aprile parte la mostra su Simone de Magistris

Caldarola sarà nel 2007 una delle “capitali” dell’arte in Italia e la provincia di Macerata farà conoscere, insieme alla mostra su “Simone de Magistris” in fase di allestimento nella cittadina, il suo patrimonio artistico diffuso e i maggiori eventi culturali dell’anno. La grande mostra sul pittore caldarolese che si aprirà il 5 aprile a Palazzo Pallotta è stato l’evento che ha aperto la conferenza stampa che la provincia ha organizzato nell’ambito della Borsa internazionale del Turismo. Con il presidente, Giulio Silenzi, è intervenuto il critico d’arte Vittorio Sgarbi, curatore della mostra di Caldarola, il quale ha sottolineato l’importanza di un artista, semisconosciuto, ma estremamente importante nella storia artistica del nostro paese. Un altro degli eventi annunciati è la mostra sulle recenti scoperte archeologiche di Matelica che si aprirà a fine anno. A presentarla è stata la curatrice, Mara Silvestrini, della soprintendenza archeologica delle Marche. Nel suo intervento, il presidente della Provincia ha annunciato tutte le principali manifestazioni culturali e artistiche del 2007, dalla stagione lirica allo sferisterio a Civitanova danza, dal Camerino festival a Musicultura e le tante altre rassegne estive che si svolgono nei comuni maceratesi e ha sottolineato il “ritorno” da luglio a ottobre delle biennale internazionale dell’umorismo nell’arte, che dal 1961 richiama a Tolentino artisti di tutti i continenti.

News Correlate