lunedì, 20 Maggio 2024

‘Let’s Marche’, i nuovi spot promozionali con testimonial Roberto Mancini

‘Let’s Marche! In Italy, of course’ è il nuovo slogan accompagnerà la Regione Marche in tutte le sue attività di promozione turistica in Italia e all’estero e di internazionalizzazione. A Roma sono stati presentati in anteprima il nuovo logo e lo spot per la Regione Marche con Roberto Mancini, marchigiano di Jesi, ct della Nazionale Italiana, come testimonial nella sede dell’Ente nazionale italiano per il turismo. Annunciato anche il rinnovo del contratto biennale con mister Mancini.
Gli spot sono stati girati nel mese di maggio in varie località delle Marche per dare il via alla nuova campagna
promozionale che ha al centro lo slogan ‘Let’s Marche!’, concept anche del nuovo logo, con un font e colori studiati per creare una linea innovativa.
La nuova immagine delle Marche è stata realizzata dall’Agenzia Omnigraf di Osimo, tenendo presenti spunti di Regione e Atim (Agenzia per il turismo e l’internazionalizzazione delle Marche), per promuovere l’offerta turistica e coordinare gli sforzi per far conoscere le bellezze del territorio. Scelta la lingua inglese per una comunicazione
internazionale e un messaggio efficace. Logo e concept Let’s Marche sono stati studiati per la creare la sceneggiatura degli spot, in cui Mancini fa sue le parole del claim pubblicitario.
“Vogliamo potenziare la campagna promozionale – ha detto il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli – per conquistare nuove fette di mercato estero e per rilanciare l’immagine della Regione insieme ad Atim. Lo stiamo facendo con il nostro testimonial negli spot e con un grande lavoro fatto sul brand e sul logo che credo possano essere strumenti importanti per raggiungere l’obiettivo. L’inizio della stagione estiva è stato un po’ frenato dal maltempo che ha colpito anche le Marche, anche se con danni limitati. Ora siamo tornati in linea con ottimi risultati registrati a primavera. Puntiamo a pareggiare con i numeri dello scorso anno, numeri record per le Marche, e provare anche a migliorare”.

News Correlate