De Micheli e Enac a Fiumicino: in estate la nuova area imbarchi

La ministra delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli, assieme ai vertici  dell’Enac e di Adr  ha visitato l’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino e, in particolare il cantiere per la realizzazione dell’ampliamento del Terminal passeggeri verso est, con la costruzione dei cosiddetti Molo A e Avancorpo del T1. L’investimento previsto è di circa 270 milioni di euro. I lavori riguardano l’ampliamento della superficie fino a 32.000 mq su due livelli, nuovi finger per imbarco/sbarco passeggeri, nuove sale di imbarco, 2 nastri bagagli aggiuntivi. La realizzazione di queste opere consentirà la gestione di circa 6 milioni di passeggeri.

Il presidente Enac Nicola Zaccheo e il direttore generale Alessio Quaranta con il presidente di Adr Antonio Catricalà e l’ad Ugo de Carolis hanno accompagnato la ministra De Micheli nel sopralluogo, evidenziando come i lavori si trovino a un punto avanzato di realizzazione che, se il cronoprogramma verrà rispettato, ha come obiettivo sfidante quello di aprire entro l’estate.

“Le opere in corso di realizzazione nell’aeroporto di Fiumicino – ha commentato Zaccheo – contribuiscono senza dubbio ad aumentare ulteriormente la qualità dei servizi offerti all’utenza che ha già raggiunto un livello riconosciuto e apprezzabile, come attestato dai premi ricevuti dallo scalo. Voglio, però, evidenziare che questo è solo un tassello verso un adeguamento infrastrutturale che dovrà permettere a Fiumicino di competere con altri  hub del Mediterraneo. Soltanto una programmazione strategica e di visione ci permetterà di svolgere un ruolo di primo piano a livello europeo e di soddisfare il notevole aumento della domanda di traffico prevista nei decenni a venire”.

“L’obiettivo che ci siamo posti è di inaugurare la nuova infrastruttura entro questa estate – ha dichiarato Ugo de Carolis -. La realizzazione di questa nuova area di imbarco permetterà all’aeroporto di Fiumicino di aumentare sensibilmente il comfort dei passeggeri. L’area di imbarco A accoglierà infatti 13 nuovi gate dotati di loading bridge,10 gate remoti, un’area commerciale con il meglio del Made in Italy”.

News Correlate