martedì, 27 Febbraio 2024

Obblighi soft per affitti brevi, dl anticipi verso il primo ok

L’anticipo della manovra si avvia spedito verso il via libera finale. Il decreto collegato alla legge di bilancio, che stanzia una serie di spese o ‘anticipi’ per l’anno prossimo, chiude l’esame degli emendamenti in commissione Bilancio al Senato con una serie di modifiche che, tra l’altro, ammorbidiscono la stretta sugli obblighi per chi affitta casa ai turisti.

La maggioranza ha infatti voluto e approvato il Codice identificativo nazionale (Cin) per gli affitti turistici o affitti brevi, con le relative sanzioni (fino a 8mila euro) per chi non lo possiede o non lo espone. Ha invece circoscritto, con l’ok ad un subemendamento a prima firma Ronzulli (Fi), l’obbligo di dotare l’immobile affittato dei requisiti di sicurezza come estintori e rilevatori di gas: spetterà solo ai locatori “che gestiscono nelle forme imprenditoriali”.

A questo punto il dl anticipi attende solo il via libera formale della commissione Bilancio in Senato martedì, e quello dell’Aula il giorno dopo.

News Correlate