Assoviaggi: professionalità tra la maggioranza di adv e TO

Guerra punta il dito contro chi generalizza a seguito del fallimento di alcuni operatori

Nella stragrande maggioranza delle vacanze acquistate in agenzia, tutto va per il meglio. Dunque è necessario evitare di fare, come si suol dire, di "tutta un'erba un fascio". E inequivocabile la posizione di Amalio Guerra, presidente di Assoviaggi-Confesercenti, che in vista del picco di vacanzieri in viaggio in agosto e a una settimana dal fallimento di uno dei TO più importanti del settore turistico italiano chiarisce: "accanto a quei pochi che hanno turbato il mercato dei viaggi, ben altri professionisti del turismo ogni giorno danno consulenza e sostegno ai clienti dalla partenza e per  tutto il periodo della vacanza fino ad un felice ritorno. Crediamo sia necessario in questo particolare momento in cui il popolo dei vacanzieri si muove per godere le tanto attese vacanze – aggiunge Guerra – dare un'immagine di fiducia verso chi queste vacanze le rende possibili: agenzie di viaggio e tour operator. Certo in questi ultimi anni vi sono stati non pochi fornitori di servizi (vettori aerei, tour operator, agenzie on-line) – conclude – che hanno generato situazioni di disagio conseguenti anche ai loro fallimenti. Ma dobbiamo anche affermare che ci sono tantissime agenzie di viaggi presenti nel nostro paese in grado di fornire con professionalità servizi di qualità, di trasmettere tranquillità e di fornire tutte le garanzie possibili".

News Correlate