giovedì, 22 Aprile 2021

Prenotazioni sottotono per Pasqua, adv soffrono

Si spera nelle prenotazioni last minute e in montagna le piste sono ancora ben innevate

Pasqua in calo per il turismo italiano. Un po' per la crisi, un po' per l'incerta situazione politica sono tanti gli italiani che resteranno a casa per le prossime vacanze di fine mese o che prenoteranno soltanto all'ultimo minuto. Eppure, il maltempo che continua ad imperversare offre ancora ampie possibilità di scelta agli amanti della montagna: 120 chilometri di piste e 180 cm di neve in quota attendono a Cortina, per esempio, chi desidera trascorrere una Pasqua bianca. Anche in Valle d'Aosta le piste sono ancora perfettamente innevate; la neve è dovunque molto abbondante e la stagione andrà avanti fino a Pasqua e oltre anche sulle piste toscane.
Intanto, un sondaggio di guidaviaggi.it conferma che nelle agenzie di viaggio non c'è gran movimento: l'88% degli adv intervistati rivela che le prenotazioni per Pasqua sono in calo rispetto allo scorso anno. Chi non soffre per la mancanza di turisti è la capitale, anche grazie al Conclave che sta attirando fedeli, turisti e giornalisti da tutto il mondo. La settimana in corso vede gli alberghi del centro della città e intorno a San Pietro già al completo, tendenza che proseguirà anche per le prossime settimane.

News Correlate