mercoledì, 30 Settembre 2020

Accor si riconferma leader in Europa con il nuovo brand Mondrian

Con l’apertura della struttura numero 3.000 in Europa, Accor conquista un nuovo traguardo: l’ingresso del 26° marchio, Mondrian con due aperture in Francia. La prima, il Grand Hotel di Cannes, affacciato sulla Croisette, che riaprirà nel 2021 e avrà 75 camere distribuite su 11 piani, un ristorante e un bar che si affacciano sui 4.000 m² di giardino della struttura, meeting room e una spiaggia privata di fronte all’hotel. Sarà proprio quest’ultima, al momento della sua inaugurazione nel 2020, a svelare il posizionamento lifestyle del nuovo brand all’interno della Riviera Francese.

Per quanto riguarda l’altra apertura, nella seconda metà del 2021, Accor si sposta invece verso la città di Bordeaux. L’hotel, costruito intorno al 19esimo secolo, disporrà di 97 camere su tre diversi piani, ciascuna tra i 25 e i 50 m². A rendere la struttura ancora più raffinata, un ristorante con un lounge-bar da 460m², una spa, un’area per meeting e una terrazza open space da 225 m². L’elegante progetto verrà lanciato nella primavera 2020 in occasione di un’originale e innovativa cerimonia, alla presenza di tutti gli stakeholder che hanno contribuito a realizzare questo obiettivo.

Accor sta cavalcando l’onda di un trend europeo estremamente favorevole – il vecchio continente, meta prediletta dai turisti di tutto il mondo, rappresenta infatti quasi il 50% del portfolio globale. Il gruppo inoltre, entro il 2020, aprirà 350.000 nuove camere in tutto il mondo.

Nel corso degli anni, il Gruppo ha portato avanti una trasformazione radicale, estendendo la sua presenza in Europa e accelerando lo sviluppo dei suoi marchi upscale, un segmento che interessa particolarmente Accor sin dall’acquisizione dei marchi Fairmont, Raffles e Swissôtel nel 2016.

Se nel 2016 il gruppo disponeva di 4 brand nei segmenti Luxury e Premium, ora può vantarne circa 20 tra i più prestigiosi, 11 dei quali sono presenti in Europa. Tre di questi – Sofitel, Rixos e Fairmont – fanno parte della top 10 dei marchi di lusso nel continente e hanno permesso al gruppo di affermarsi, per la prima volta, come leader in Europa nel segmento del lusso. Storicamente, è grazie a brand iconici come ibis – il brand alberghiero più conosciuto in Francia e il numero due al mondo, e Mercure – il miglior marchio europeo nel segmento midscale – che Accor ha ampliato e affermato la sua presenza in Europa.

Presentato qualche settimana fa, greet è invece il marchio più recente lanciato dal gruppo. Esso rappresenta ciò che i consumatori di oggi ricercano in un brand: autenticità, correttezza e legame con il territorio. Accor continua così ad ampliare il suo portfolio, senza mai mettere in secondo piano le esigenze dei suoi partner e garantendo ai clienti esperienze indimenticabili. Guidato da una comunità molto attiva sul territorio, il brand si pone l’obiettivo di aprire 300 hotel in Europa entro il 2030. Dopo aver aperto la sua seconda struttura qualche mese fa a Gentilly, vicino a Parigi, JO&JOE vuole continuare a crescere con l’inaugurazione di una terza proprietà nel 20° arrondissement parigino, e a seguire ci saranno Londra, Budapest, Glasgow, Paris Nation e Roma.

“Accor sta rafforzando la sua leadership sul mercato europeo mettendo l’esperienza del cliente al centro del suo approccio e portando a termine con successo i suoi obiettivi: sviluppare l’offerta europea incentrata sul lusso e proporre un portfolio tanto ampio quanto diversificato. Oggi siamo in grado di soddisfare tutte le esigenze dei nostri clienti. I nostri hotel sono spazi vivaci dove gli ospiti sono sempre i benvenuti per mangiare, godersi un concerto, lavorare e svagarsi. Ci impegniamo ogni giorno per offrire una vasta selezione di servizi che rispondano a ogni necessità, in ciascuna delle nostre numerose destinazioni”, ha detto Franck Gervais, CEO Accor Europa.

News Correlate