mercoledì, 8 Luglio 2020

Ibis inaugura nuovo concetto di ospitalità che guarda all’aspetto ‘social’

Ibis rivoluziona gli standard degli hotel economici offrendo ai viaggiatori e ai residenti locali un’esperienza nuova, che si concentra sull’ospitalità, sull’apertura alla comunità locale e su una maggiore interazione sociale. Questo nuovo approccio è nato in risposta alle aspettative dei clienti, come conferma uno studio Ipsos, condotto per conto di ibis in 6 paesi: l’80% degli intervistati vorrebbe che questo nuovo tipo di hotel fosse un luogo conviviale, dove tutti, anche i ‘non clienti’, possano sentirsi i benvenuti.

ibis intende accogliere i visitatori in un vero e proprio life-hub, dove chiunque può dormire, cenare, incontrare persone o ascoltare musica dal vivo. Un’intera nuova gamma di possibilità concentrata in un unico luogo, che risponde all’esigenza della maggior parte degli intervistati (67%), i quali hanno assegnato un punteggio da 6 a 10 su una scala di 10 per questo nuovo concetto di struttura.

La reception, considerata sino ad oggi elemento simbolico di un hotel, è stata ormai rimossa. All’arrivo dell’ospite, un membro dell’ibis Smile Team lo accoglie per effettuare il check-in al bar, sorseggiando un drink, o nel comfort della hall. Nonostante l’aumento delle soluzioni tecnologiche, l’interazione umana rimane l’elemento centrale di un’accoglienza di successo, come confermato dal 61% degli intervistati, che al momento del check-in e del check-out preferiscono confrontarsi con persone reali piuttosto che con la tecnologia.

Inoltre, a febbraio 2019 sarà lanciata a livello internazionale una campagna digitale creata in collaborazione con l’agenzia MRM. L’obiettivo  è mettere in risalto i membri dell’ibis Smile Team attraverso una gallery di profili dei collaboratori che unisce aneddoti e testimonianze. La campagna sarà diffusa dal 31 gennaio 2019 in Francia, Regno Unito, Germania e Svizzera.

Ma questo tipo di cambiamento è reso possibile anche attraverso 3 nuovi concetti di design. I designer selezionati in Europa, America Latina e Asia hanno strutturato i loro progetti sul concetto di apertura verso l’esterno, fornendo al bar un posto d’onore all’interno delle strutture per permettere agli hotel di attrarre non solo i viaggiatori ma anche i residenti locali. Gli ospiti hanno la possibilità di scegliere tra camere capaci di ospitare da 1 a 6 persone, a seconda delle loro esigenze, oppure possono optare per la Smart Room che, grazie alle sue grandi dimensioni e agli arredi funzionali, offre accessibilità, benessere, comfort e sicurezza per tutti.

Per garantire a tutti i clienti – residenti e turisti – di godere di un momento di relax presso le strutture ibis, il marchio ha sviluppato nuove offerte dedicate alla ristorazione che vanno a completare la customer experience. Il bar diventa il fulcro degli hotel: il menù creato su misura, l’identità visiva nuova e diversi elementi di design contribuiscono a creare un’atmosfera unica.
Esempio di hotel pilota per questo nuovo concept, l’ibis Zurich Messe Airport ha allestito nella hall il ‘Charlie’s Corner’, bar dedicato alla birra dove l’offerta cambia in base al momento della giornata. Al mattino i clienti possono sorseggiare un caffè, mentre la sera possono scoprire il ‘Beer Wall’ e la sua ampia selezione di birre svizzere.

Infine, ibis ha deciso di fare della musica parte integrante dell’esperienza del cliente in modo da incoraggiare l’interazione sociale tra tutte le persone che frequentano i suoi hotel. Come evidenziato dal 79% degli intervistati nell’ambito dell’indagine Ipsos, “ascoltare musica è parte fondamentale della loro vita”. Nel 2019, negli hotel ibis si terranno oltre 100 esibizioni dal vivo, con artisti emergenti individuati tra le ultime tendenze del talento locale supportati dagli artisti più famosi per esibirsi in 6 paesi chiave.

News Correlate