venerdì, 4 Dicembre 2020

Risultati positivi per Viva Wyndham Resorts in I semestre 2016

Sono positivi i risultati che Viva Wyndham Resorts registra in questo I semestre del 2016 e gli stessi indicatori continuano riferiti all’estate, che per l’area caraibica non coincide con l’alta stagione. Nei primi 6 mesi del 2016 il portfolio della catena ha aumentato il fatturato del 2%. I mercati che hanno prodotto migliori performance sono stati Germania, Paesi Nordici, Stati Uniti e Sudamerica.

Hanno bilanciato quelle dell’Italia, che si è comportata in modo differente in base alle destinazioni, con un calo dell’8% verso la Repubblica Dominicana e del 20% verso il Messico soprattutto nei primi mesi dell’anno. Segnali di ripresa dal mercato italiano con prenotazioni per l’estate e per la seconda metà dell’anno.

L’Italia ha apprezzato l’operazione fatta insieme a Villaggi Bravo, brand del Gruppo Alpitour, che ha istituito un collegamento diretto Milano Malpensa-Freeport operato da Neos per tutta l’estate. Il volo Neos collega Grand Bahama Island, dove Villaggi Bravo ha per 3 mesi l’esclusiva italiana del Viva Wyndham Fortuna Beach.

“Il charter di Neos inciderà molto positivamente nell’aumentare i nostri volumi sul Viva Wyndham Fortuna Beach. Per tre mesi avremo un’occupazione garantita di 60 camere al giorno, mentre normalmente la presenza italiana in questo resort non è così cospicua. Si aggiungerà ai dati italiani di Messico e Repubblica Dominicana, che per l’estate sono positivi”, commenta Giuliana Carniel, Sales Manager Europe.

L’occupazione del Viva Wyndham Fortuna Beach è un elemento di successo per l’azienda: si attesta su una media del 90% per i mesi estivi. In particolare per quanto riguarda l’allotment Villaggi Bravo, e quindi il mercato italiano, i riempimenti toccano il 95%.

Molto confortanti le occupazioni dei 2 nuovi progetti, inaugurati in Repubblica Dominicana lo scorso dicembre con il brand V Collection e destinati a un pubblico di over 18. Viva Wyndham V Samaná ha totalizzato l’80% di riempimenti nei mesi invernali e circa il 60% nei mesi di maggio e giugno, considerati di bassa stagione. È un dato molto positivo considerando la località e il prodotto, completamente nuovo; in pochi mesi il resort ha già ottenuto il certificato di eccellenza dalla community internazionale di TripAdvisor, ha aggiunto una Spa di alto livello e per l’estate ha arricchito l’offerta all inclusive con settimane fitness tenute da istruttrici professioniste (dall’11 giugno al 23 luglio).

Dello stesso brand, il Viva Wyndham V Heavens a Puerto Plata ha avuto risultati invernali talmente incoraggianti che la proprietà ha deciso di prolungarne l’apertura: anziché farne prodotto stagionale, rimarrà aperto anche da maggio a dicembre, ininterrottamente.

Viva Wyndham Resorts non interrompe mai la propria strategia di investimenti. Il 2016 è l’anno del restyling del Viva Wyndham Tangerine, a Cabarete, Repubblica Dominicana. Rimarrà chiuso per 3 mesi a partire dal 29 agosto in quanto oggetto di un profondo rinnovamento, che coinvolgerà la zona di lobby-reception, il ristorante principale e le sistemazioni della tipologia superior.

“Siamo contenti, sia dell’accoglienza al nostro nuovo brand V Collection sia del consolidato marchio Viva Wyndham Resorts. Nel primo semestre di quest’anno abbiamo realizzato 8 fam trip per agenti di viaggio e 3 press trip per giornalisti. Siamo riconoscenti al mercato per la fiducia che ci accorda, dai tour operator alle agenzie, ai rappresentanti dei media”, conclude Carniel.

www.vivaresorts.com 

News Correlate