domenica, 21 Aprile 2024

Starhotels nel 2022 superati numeri di bilancio pre-Covid

Il gruppo Starhotels ha chiuso il 2022 con un record di fatturato che raggiunge i 241 milioni di euro, quasi triplicando rispetto al 2021 (85 milioni e di euro) e superando (+1,7%) anche il dato pre-Covid del 2019, anno finora considerato il migliore di sempre. L’ebitda è stato di 80 milioni, il 21% in più del 2019, e il 33% del fatturato. Tra i principali driver del cambio di passo del gruppo, si legge in una nota, l’incremento del 36% dell’Adr (la tariffa media giornaliera).
“Il segmento leisure in particolare – afferma Starhotels – è cresciuto notevolmente nel 2022, forte del ritorno di mercati chiave come quello americano che torna ad essere il secondo mercato più importante per la compagnia dopo quello italiano”.
Secondo Elisabetta Fabri, presidente e ad di Starhotels, “grazie alla capacità di creare valore attraverso un’attenta attività gestionale e la forte penetrazione commerciale, siamo in grado di attrarre anche proprietà alberghiere terze con contratti di management e di lease. Per il 2023 ci aspettiamo una crescita ancor più energica che supporterà questi nostri piani di sviluppo, che sono più ambiziosi che mai”.
Fra gli investimenti in corso spicca l’hotel Gabrielli di Venezia, al momento oggetto di una importante ristrutturazione, che riaprirà nel 2024, mentre entro il 2025 sarà la volta del Teatro Luxury Apartments di Firenze, negli spazi dell’ex Teatro del Maggio in Corso Italia.

News Correlate