martedì, 29 Settembre 2020

Un albergo 5 stelle in un canyon tibetano

Ma la zona è a rischio slavine, inondazioni improvvise e malattie

Via libera alla realizzazione di un hotel a cinque stelle nel Canyon Yarlung Tsangpo, considerato uno dei più lunghi e profondi al mondo e secondo molti il più scenografico del Tibet. L'albergo dovrebbe sorgere in montagna, nella remota cittadina di Pai e dovrebbe avere 150 stanze per poter accogliere circa 300 ospiti. Secondo quanto riferito da Liu Jianyun, vicepresidente del Turismo tibetano, la sua azienda ha ottenuto l'approvazione del governo centrale per la costruzione di una struttura destinata soprattutto ad una clientela di alto livello. Il costo per la realizzazione dell'hotel dovrebbe essere di circa 100 milioni di yuan (11 milioni di euro). L'idea è nasce dalla mancanza di strutture alberghiere di buon livello nella zona del Tibet orientale. Le uniche soluzioni per chi vuole soggiornare in questa zona sono infatti, per ora, alcuni ostelli della gioventù e qualche guest house gestita dalla popolazione locale. Il nuovo albergo sarà invece gestito da un management straniero. Eppure, nonostante l'indubbio fascino del luogo, non tutti sono entusiasti dell'idea. Secondo Yang Yong, un esploratore che fu tra i primi a fare trekking lungo il canyon nel 1998 per 35 giorni, "in quella zona i pericoli sono molti, slavine, serpenti, malattie portate dalle zanzare, inondazioni improvvise. E ognuna di queste cose può colpire chi vi si reca".

News Correlate