giovedì, 22 Ottobre 2020

Federalberghi studia azione collettiva sui portali di prenotazione

In questi giorni di estrema difficoltà, le grandi online travel agencies non hanno mostrato grande considerazione per le esigenze delle strutture ricettive. Alcuni portali di prenotazione hanno addirittura contrastato l’applicazione della nuova legge sui voucher, che il Parlamento ha approvato d’urgenza su richiesta di Federalberghi per aiutare le imprese turistiche italiane che non dispongono della liquidità necessaria per rimborsare i clienti.

A lanciare l’allarme è Federalberghi che in una nota, d’altro canto, ricorda i feedback positivi ricevuti da molti soci per lo strumento del voucher e per l’assistenza tecnica che Federalberghi gli ha fornito, ad esempio sul blocco degli addebiti automatici e sulla diffida ai portali che non rispettano la legge italiana.

“I primi risultati ottenuti – si legge nella nota di Federalberghi – ci inducono a proseguire nell’azione e a riflettere sulla possibilità di coordinare un’azione collettiva, che miri alla definizione di condizioni contrattuali più eque nel rapporto tra gli alberghi e i portali”.

Si tratta di un tema di estrema importanza, sul quale l’associazione chiede agli imprenditori alberghieri un parere, nonché alcune informazioni sulle buone prassi attualmente realizzate all’interno della struttura. Per partecipare all’indagine clicca qui.

News Correlate