giovedì, 12 dicembre 2019

Agilo contro Centinaio: vuole favorire una ristretta élite di guide turistiche

Sulle guide turistiche il ministro del Turismo Gian Marco Centinaio rischia di prendere un abbaglio e favorire una ristretta élite. È quanto si legge in una nota di AGILO – Associazione Nazionale Accompagnatori Guide Interpreti turistici.

“Centinaio ha dichiarato di voler escludere le guide turistiche dalla direttiva servizi (la c.d. Bolkestein). Il che significa aprire la strada alla reintroduzione dei limiti territoriali. E su questo occorre dire la verità: i limiti territoriali avvantaggiano solo le guide turistiche delle città più visitate (Venezia, Firenze, Roma, Napoli/Pompei). Fanno a pezzi la concorrenza virtuosa innescata dalla figura della Guida Nazionale e colpiscono, prima di tutto, le guide turistiche delle regioni e città italiane meno battute dai turisti.

Con i limiti territoriali queste ultime – si legge ancora – non potranno spostarsi liberamente sul territorio nazionale in cerca delle migliori occasioni di lavoro. Non solo, i limiti territoriali colpiranno anche le migliaia di guide turistiche che si sono abilitate in regioni diverse da quelle nelle quali vivono ed esercitano. Se il ministro intende favorire una ristretta élite di guide turistiche lo faccia pure, noi di Agilo faremo la nostra parte nella direzione giusta ed opposta – conclude – quella di favorire la libera concorrenza e il libero esercizio della professione di Guida Turistica nell’interesse di tutte le Guide del paese”.

 

 

News Correlate