martedì, 18 Giugno 2024

Federterme: finanziamenti del covid da aiuto a beffa

“Chiediamo al presidente Meloni, al ministro Giorgetti e al ministro Urso che sia messo con urgenza un freno all’impennata  delle rate sui mutui Covid 2020 a tasso variabile che sta generando, anche nel settore termale, oltre che nel turismo, gravissime criticità”. A lanciare l’allarme è Massimo Caputi, presidente di Federterme Confindustria secondo cui “è necessario uno sforzo da parte delle banche e del Governo affinché si possa risolvere il problema, ad esempio ponendo un tetto massimo dell’1% allo spread ed allungando i tempi di rimborso fino a un massimo di 12 anni con 6 anni di pre-ammortamento. In alternativa, va studiata una forma di credito di imposta per il recupero degli extra oneri rispetto ai tassi del 2020 con credito imposta come avvenuto per la crisi energetica. L’impatto dei rialzi imposti dalla Bce si sta facendo sentire pesantemente sui bilanci e tante imprese non riescono a far fronte i pagamenti delle rate capitale, che rappresentano ormai un onere straordinario”.

News Correlate