sabato, 28 Novembre 2020

Nuovo boom di visite nei musei statali per la domenica gratis

Un altro successo per la domenica gratuita al museo, anche nella prima edizione del 2015. I primi dati rivelano una forte partecipazione con picchi di visitatori nelle grandi città, ma anche nei piccoli centri. Molte le famiglie e i residenti che, grazie al nuovo piano tariffario introdotto a luglio dal ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, stanno riscoprendo i monumenti a loro più vicini. Numerosi anche i turisti che in queste giornate di festa hanno potuto approfittare delle gratuità. 

Grande successo a Pompei – segnala il ministero – che nella sola mattinata è stato visitato da 10.173 visitatori e ad Ercolano che ha toccato 2.696 presenze. Lunghe le file in tutti i musei del polo fiorentino che alle 13 aveva contato 20.534 visitatori  di cui 3.631 agli Uffizi e 2.032 alla Galleria dell’Accademia. Numeri significativi anche per il Polo Reale di Torino che alle 13 aveva contato oltre 3 mila presenze.

Anche Papa Francesco, al termine dell’Angelus, ha invitato tutti ad approfittare della bella giornata per andare a visitare i musei. Un invito subito rilanciato su Twitter da Franceschini.

“Le parole di Papa Francesco contengono un messaggio di una potenza straordinaria – ha sottolineato il ministro –  quel semplice invito ad andare a visitare i musei indica meglio che con mille discorsi il valore della cultura, l’arricchimento della mente e dell’anima nel riscoprire la bellezza. Quella bellezza che in Italia è dappertutto intorno a noi e che sembriamo diventati incapaci di vedere. Il successo incredibile e crescente della prima domenica del mese a ingresso gratuito – ha ribadito Franceschini in una nota – ha la sua parte più importante proprio nel fatto che sono i cittadini e intere famiglie, molto più dei turisti, ad avere colto questa opportunità per riscoprire il patrimonio culturale delle proprie città”.

News Correlate