domenica, 25 Ottobre 2020

Met compie 150 anni tra mostre, donazioni e nuova missione 

Nel 2020 il Metropolitan di New York compie 150 anni e ripensa il suo mandato: “In un’era di conflitti globali e aspro dibattito politico, il museo più enciclopedico del mondo punta a diventare un centro che dia vita a un discorso civile attraverso il potere sopra le parti delle arti”, ha detto il presidente Dan Weiss, aprendo la presentazione dell’anno dell’anniversario.

Le celebrazioni culmineranno il 13 aprile, il giorno della fondazione, e includeranno una grande mostra sulla storia del museo (Making The Met 1870-2020). Il Met dunque come “museo del mondo per il mondo”, ha detto il direttore Max Hollein illustrando i dieci capitoli di “Making of The Met”, la mostra al centro dell’anniversario che a partire dal 30 marzo permetterà un viaggio attraverso 250 oggetti nella storia dl museo.

Al Met segni del nuovo corso sono già visibili sulla facciata, occupata da settembre dalle cariatidi della nigeriana-americana Wangechi Mutu, mentre il 2 marzo riapriranno le gallerie dedicate alle arti decorative britanniche con una narrativa inedita che accosta i tesori accumulati in quattro secoli di impero con le conseguenze nefaste – la schiavitù in prima battuta – grazie a cui tanta ricchezza è stata prodotta.

Con uno staff di duemila persone, un milione di oggetti, sette milioni visitatori e nove frequentatori del sito online, il Met è una superpotenza culturale di prima grandezza.

News Correlate