lunedì, 16 dicembre 2019

90 buyer e 130 seller animeranno Arts Cities Exchange 2019

Ai nastri di partenza la ventunesima edizione di Art Cities Exchange (ACE), la borsa italiana dedicata alle città d’arte ed unica manifestazione b2b del settore turistico della Capitale che si svolgerà l’11 e 12 novembre al Crowne Plaza Rome – St. Peter’s.

Il ritorno della storica manifestazione di Federalberghi Roma, organizzata e realizzata da Comitel & Partners, vedrà l’incontro tra 90 buyer internazionali dei settori leisure, business, Mice e lusso provenienti da Europa, Usa ed Asia, e 130 seller in arrivo da tutta Italia in rappresentanza di hotel e catene 4 e 5 stelle, resort di lusso, DMC, agenzie di viaggi, tour operator e consorzi turistici.

Tra domanda e offerta sono previsti oltre 3.500 incontri d’affari, già fissati attraverso una piattaforma di networking online che ha permesso di ottimizzare al massimo ogni sessione in base ai reciproci interessi degli operatori.

Altri incontri liberi sono previsti nel corso della “due giorni”, che vedrà inoltre attività di team building mirate a presentare aspetti inediti di Roma e così fornire ai buyer stranieri elementi nuovi ed originali per la vendita di pacchetti di viaggio e soggiorno.

In particolare saranno organizzate attività di show cooking e legate alla moda, al congressuale e allo svago. Art Cities Exchange si concluderà con un post tour nella Tuscia, a margine di un workshop e dopo aver offerto ai suoi partecipanti anche la visita di alcuni dei principali siti culturali e delle più importanti strutture dedicate al congressuale di Roma.

Per il presidente di Federalberghi Roma Giuseppe Roscioli: “La 21esima edizione di Art Cities Exchange rappresenta un motivo di orgoglio per gli albergatori romani, che ci hanno sempre creduto, ed un’opportunità per la nostra città e la nostra regione che hanno bisogno di eventi e momenti di incontro per sviluppare gli aspetti ancora inespressi del loro potenziale turistico”.

News Correlate