TESTMSL

Si chiude la Bit: la nuova formula convince buyer e operatori

Dopo tre giornate di business si è conclusa a Fieramilanocity e MiCo la Bit – Borsa Internazionale del Turismo che, in 16.353 incontri di match-making (+13% rispetto al 2016), hanno fatto incontrare 2.000 espositori con 1.500 top buyer profilati italiani ed esteri, oltre a più di 200 travel blogger e 2.000 esponenti dei media accreditati.

“Registriamo grande soddisfazione da parte sia degli espositori, sia dei visitatori professionali – ha detto il presidente di Fiera Milano, Roberto Rettani -. Bit si rilancia nel modo migliore come più importante marketplace turistico, soprattutto per il prodotto Italia d’eccellenza”.

E’ piaciuta quindi la nuova formula della manifestazione che ha cambiato data, da febbraio ad aprile, e sede, dai padiglioni di Milano Rho a quelli di FieraMilanoCity. Positivi i commenti di chi è stato presente nei 3 giorni. “E’ il luogo ideale per presentare agli italiani la nuova Argentina – ha detto il ministro per il Turismo Gustavo Santos -. In occasione di Bit abbiamo anche proposto tariffe speciali per i voli che, grazie al nuovo accordo di code-sharing tra Alitalia e Aerolineas Argentinas, raggiungono sempre più destinazioni”.

“Ho deciso di partecipare di persona a Bit per valutarne direttamente l’efficacia e il responso è decisamente positivo – ha spiegato il ministro per il Turismo della Croazia, Gari Cappelli – Posso già anticipare che l’anno prossimo intendiamo ampliare la nostra presenza”.

“Per noi è stato un punto di ripartenza – ha affermato Olga Mazzoni, presidente per l’Italia di Visit Usa – per promuovere gli USA insieme su una piazza imprescindibile come Milano e sul mercato italiano, che per noi è tra i ‘number one'”.

“Bit 2017 coincide con il programma di rilancio in Italia e a livello internazionale”, ha aggiunto Francesco Moneta, rappresentante di Visit Russia a Milano. Anche per Mario Degli Innocenti, Marketing Officer dell’Autorità per il Turismo della Thailandia “il bilancio è estremamente positivo per presenze, interesse e maturità dei contatti”.

 

News Correlate