lunedì, 10 Maggio 2021

Bmta, la 18^ edizione è stata presentata alla Bit

Oggi a Milano, durante la Bit, è stata presentata la XVIII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, in programma dal 29 ottobre all’1 novembre nell’area archeologica della città antica di Paestum.

Alla presentazione sono intervenuti: Pasquale Sommese, assessore Regionale al Turismo e Beni Culturali; Italo Voza, sindaco di Capaccio Paestum; Carmelo Stanziola, delegato al turismo della Provincia di Salerno in rappresentanza del presidente Giuseppe Canfora.

Novità che proietterà Paestum alla ribalta internazionale sarà l’Archaeological Discovery International Award, premio voluto da Bmta e Archeo, prima testata archeologica italiana, per dare il giusto riconoscimento alle scoperte archeologiche attraverso un Premio annuale assegnato in collaborazione con le testate internazionali media partner della BMTA Archaeology Magazine (USA), Current Archaeology (Regno Unito), Antike Welt (Germania), Dossiers d’Archéologie (Francia), Archäologie der Schweiz (Svizzera).

Inoltre, sarà attribuito uno ‘Special Award’, alla scoperta archeologica che avrà ricevuto il maggior consenso dal grande pubblicoattraverso la pagina Facebook della Bmta nel periodo dall’1 aprile al 31 luglio. I Premi saranno consegnati a Paestum venerdì 30 ottobre  alla presenza dei Direttori delle testate.

Inoltre, è stata presentata l’audioguida gratuita sull’area archeologica di Paestum realizzata da izi.TRAVEL, partner della Bmta.

“La Borsa si avvia alla XVIII edizione – ha detto Ugo Picarelli, direttore della Borsa – consapevole che la crisi delle fiere e la congiuntura economica impongono sempre più contenuti rinnovati all’insegna di progettualità e buone pratiche, che determinino sviluppo locale ed occupazione attraverso il patrimonio culturale. Il 2015 sarà un anno importante per Paestum, il cui Parco Archeologico ed il Museo sono stati inseriti dal ministro Franceschini nella lista dei 20 siti di rilevanza nazionale prevista nella legge ‘Art Bonus’.

La nomina entro l’estate di un manager, che si avvarrà dell’autonomia gestionale del sito, dovrà determinare una vera azione di valorizzazione al fine di incrementare gli attuali 260.000 visitatori annuali. L’Amministrazione Comunale di Paestum con in testa il sindaco, l’assessore al Turismo e la Giunta, dovranno fare da collante e da guida per superare l’atavica incapacità a fare sistema e dare finalmente a Capaccio Paestum un prodotto turistico che possa essere premiato da un turismo sempre più esigente e alla ricerca di esperienze. Al tempo stesso, per gli operatori turistici la sfida è di superare di gran lunga gli attuali 100.000 arrivi annuali, alquanto pochi rispetto al potenziale ricettivo ed alla vocazione turistica non solo culturale ma anche enogastronomica”.  

www.bmta.it

News Correlate