lunedì, 18 Gennaio 2021

Il ministro Centinaio al taglio del nastro di Bit 2019

Sarà Gian Marco Centinaio, ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, ad inaugurare Bit 2019, in programma domenica 10 febbraio alle 11.30.

“Il turismo rappresenta uno degli aspetti che rende l’Italia unica rispetto alle altre nazioni per le bellezze culturali e storiche che la caratterizzano. Il nostro Paese è la quinta potenza turistica nel mondo, un dato sicuramente importante, ma si può e si deve fare di più: una rampa di lancio per crescere principalmente sotto il punto di vista della promozione e della considerazione che hanno i turisti, italiani e stranieri, di noi”, ha detto il ministro che ha voluto sottolineare il valore della Borsa, che quest’anno conta circa 1.300 espositori in rappresentanza di più di 100 destinazioni in Italia e nel mondo.

“In questo contesto – aggiunge Centinaio – la Bit rappresenta un evento importante per presentare la offerta turistica del Bel Paese, una vetrina per far conoscere al mondo la bellezza dell’Italia e la sua ricchezza culturale, nonché un osservatorio privilegiato sull’intero comparto. La nostra offerta turistica non ha eguali al mondo e il compito del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo da me guidato sarà soprattutto mirato a individuare una visione strategica di ‘Brand Italia’ che racconti il legame tra cibo, territorio, patrimonio ed eccellenze creative del nostro Paese. Questo brand globale potrà definire in modo univoco il lifestyle e il ‘saper fare’ italiano ed accrescere, in definitiva, la competitività turistica dell’Italia”.

Proprio sul legame tra cibo, territorio e patrimonio artistico si fonda questa 39^ edizione di Bit che farà da cornice ad una prima giornata ricca di appuntamenti. Dalla presentazione del Rapporto sul Turismo Italiano (22a edizione) al dibattito sul tema “Lo sviluppo del turismo in Italia: opportunità e minacce” passando attraverso il panel di eventi organizzati dalle Regioni italiane che presenteranno le loro ultime novità in fatto di turismo.

Oltre allo spazio dedicato alle destinazioni Italia, Bit 2019 sarà un’occasione unica per incontrare in uno stesso evento numerosi Paesi: Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Cuba, Ecuador, El Salvador, Messico, Perù, Repubblica Dominicana e Venezuela, che faranno capo al Gruppo Consolare dell’America Latina e i Caraibi nel Nord Italia.

Grande fermento nella prima giornata anche nelle aree tematiche.

Nell’Arena Be Tech si parlerà di turismo outdoor e tecnologia con le e-bike ma anche di applicazione delle tecnologie 4.0 alla produttività, o ancora, di nuovi scenari come la valorizzazione del patrimonio culturale o alla gestione dei turisti come ‘cittadini temporanei’.

Nell’area dedicata al turismo enogastronomico A Bit of Taste da non perdere gli appuntamenti de Le Strade del Gusto in collaborazione con APCI – Associazione Professionale Cuochi Italiani, in cui si avvicenderanno momenti di formazione e confronto, networking, approfondimento e show-cooking: nella giornata inaugurale lo chef Domenico Della Salandra racconterà la commistione tra la cucina pugliese delle sue origini e quella di adozione e, a seguire, il capitano della Squadra Nazionale APCI Chef Italia, Luca Malacrida, condividerà con i presenti le peculiarità della cucina della capitale.

Nell’area I Love Wedding, invece, la domenica sarà dedicata al Wedding Reality Show, realizzato in collaborazione con AWP – Associazione Wedding Planners, in cui un matrimonio occidentale e uno indiano si confrontano passo dopo passo: un’opportunità per verificare dal vivo quali sono i desiderata del cliente finale, con particolare riguardo ai target emergenti.

A Bit 4 Job, infine, prima giornata di incontro tra domanda e offerta di professioni nel turismo, tra recruiting e formazione.

www.bit.fieramilano.it

News Correlate