giovedì, 3 Dicembre 2020

Mobile è la parola d’ordine al Be-Wizard! di Rimini

Avvio dei lavori stamattina al Palazzo dei Congressi di Rimini per la 6° edizione di Be-Wizard! che ha acceso i riflettori sui grandi new trend on line del 2014 con gli interventi di David Meerman Scott, Avinash Kaushik, Greg Jarboe e Justin Cutroni.
Mobile è la parola d'ordine, il futuro è "wearable" e il focus si sposta dai dati alle persone: questi i megatrend digitali per il 2014 emersi negli interventi d'apertura.
"Nel mondo, oggi, ci sono più persone che hanno un  dispositivo mobile di quante hanno acqua corrente in casa –  ha sottolineato David Meerman Scott – e il futuro è nel mobile wearable".
Il trend è stato confermato anche da Justin Cutroni di Google: "Entro il 2017 aumenterà la spesa per la tecnologia perché il mondo digitale è denso e pieno di informazioni sul mercato che arrivano alle aziende in tempo reale e per questo lo scenario del business è destinato a cambiare presto".
Avinash Kaushik ha invece spiegato come sia cambiata la prospettiva dai dati alle persone: "Oggi – ha detto – occorre creare report non più sulle visite e sul tempo di permanenza su un sito, dati che non sono garanzia di conversione commerciale, ma è fondamentale creare report sulle persone per definire segmenti specifici tra i propri utenti per strutturare i contenuti di marketing e comunicazione mirati". Infine, è emerso come oggi sia il Social Engagement uno dei focus principali: siamo nell'epoca del marketing conversazionale, bisogna ragionare sugli interessi delle persone, espressi e dichiarati attraverso i social network, e creare relazioni dirette con loro.

 

News Correlate