sabato, 28 Novembre 2020

Alitalia: ancora un rinvio per riunione su cigs, nuovo incontro il 27 aprile

La riunione tra Alitalia, sindacati e Ministero del lavoro per l’esame della procedura di cigs, secondo quanto si apprende, è stata nuovamente rinviata: la nuova data è il 27 aprile. La nuova cassa chiesta dall’azienda fino al 31 ottobre interessa complessivamente 6.828 lavoratori, di cui 5.653 solo per far fronte all’emergenza coronavirus. Sarebbe dovuta scattare il 24 marzo, ma il confronto tra le parti è stato da allora più volte rinviato per la mancanza da parte del ministero di risposte sul mancato pagamento dell’integrazione della cigs da fine settembre a dicembre 2019.

Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl trasporti, nel documento ai lavoratori sull’incontro, spiegano che, nonostante loro abbiano “insistito per lo sblocco immediato di tutte le somme spettanti al personale navigante, e nonostante i chiarimenti già intervenuti, il ministero” del Lavoro “ha ritenuto di richiedere ulteriori approfondimenti all’Ispettorato per sbloccare la situazione ormai ferma da settembre. Ciò – spiegano – è avvenuto a seguito degli incontri tecnici successivi che si sono svolti la scorsa settimana con alcune sigle sindacali non confederali”, che avrebbero “sollevato dubbi sulle modalità applicative” utilizzate da Alitalia per assegnare la cigs. “Riteniamo irresponsabile questo atteggiamento – concludono – ed invitiamo quindi il Ministero ad assumere al più presto determinazioni opportune”, in quanto i lavoratori “non possono scegliere come fruire della cassa integrazione ma ne subiscono gli effetti con relativa inaccettabile perdita economica”.

News Correlate