martedì, 7 Dicembre 2021

Bagagli a mano a pagamento? Antitrust contro Ryanair: possibile pratica scorretta

Il bagaglio a mano dovrebbe essere considerato “un elemento essenziale del trasporto” e quindi, se si decide di farlo pagare per portarlo a bordo in aereo, il prezzo deve essere compreso nel costo base del biglietto, senza nessun supplemento. E’ con questa motivazione che l’Antitrust ha deciso di avviare un procedimento nei confronti della nuova policy sui bagagli a mano di Ryanair, che potrebbe configurarsi come pratica commerciale scorretta in quanto falserebbe il prezzo finale e, quindi, anche la comparazione tra le tariffe delle varie compagnie aeree.

La nuova policy sul bagaglio a mano annunciata da Ryanair, che prevede il pagamento tra 6 e 10 euro secondo diverse modalità per i voli prenotati a partire dal primo settembre e operati dal primo novembre, aveva destato le proteste dei viaggiatori e delle associazioni dei consumatori, che si erano subito rivolte sia all’Antitrust che all’Enac.

Dopo il provvedimento dell’Antitrust esulta il Codacons, che avverte: se l’Antitrust accerterà la pratica commerciale scorretta, Ryanair “dovrà rimborsare tutti i suoi clienti che hanno speso soldi per supplementi ingiusti, pena azioni legali da parte del Codacons nelle sedi opportune”.

News Correlate