martedì, 22 Settembre 2020

Delta elimina definitivamente costi modifica biglietti per viaggi negli Usa

Delta ha comunicato la sua intenzione di rivedere la struttura delle commissioni per la modifica dei biglietti, in un’ottica di maggiore flessibilità e semplicità. Da allora, Delta si è concentrata completamente sulle misure atte a proteggere e salvaguardare i passeggeri durante la pandemia COVID-19, inclusa l’implementazione, nel marzo di quest’anno, di una deroga che permette di eliminare i costi per la modifica del biglietto.

Delta raddoppia ora il suo impegno per facilitare i clienti nella prenotazione, la modifica o l’annullamento dei loro piani di viaggio, estendendo in maniera permanente l’eliminazione dei costi per il cambio biglietto per tutti i viaggi all’interno degli Stati Uniti.

“Abbiamo già detto, nel tempo, che nel nostro settore c’era bisogno di una flessibilità diversa rispetto a quanto valeva per il passato, e la novità di oggi parte dalla nostra promessa di garantire gli standard più elevati nel settore per quanto riguarda la flessibilità, lo spazio e l’attenzione che dedichiamo ai passeggeri – ha detto Ed Bastian, CEO di Delta – Vogliamo che i nostri clienti possano prenotare i loro viaggi serenamente, consapevoli del fatto che, in Delta, continuiamo a rivedere le nostre policy per garantire l’alto grado di flessibilità che essi si aspettano”.

L’eliminazione delle commissioni per il cambio del biglietto ha effetto immediato, e si riferisce ai biglietti acquistati per viaggi all’interno degli Stati Uniti, Porto Rico e le Isole Vergini Americane in classe Delta First, la domestica Delta One, Delta Premium Select, Delta Comfort+ e Main Cabin, con l’eccezione dei biglietti in Basic Economy.

Inoltre, Delta prolunga l’eliminazione dei costi per la modifica per biglietti acquistati recentemente, inclusi i voli internazionali e le tariffe di Basic Economy, fino alla fine dell’anno, ed estende la data di scadenza per i crediti di viaggio fino a tutto dicembre 2022 per i biglietti acquistati prima del 17 aprile 2020.

Ulteriori passi intrapresi recentemente da Delta per offrire ai passeggeri più flessibilità e un’esperienza di viaggio di livello superiore includono:
Il blocco del posto centrale a bordo fino al 6 gennaio 2021, per assicurare più spazio per viaggiare in sicurezza, su tutti i voli – inclusa la classe Basic Economy;
Flessibilità leader nel settore offerta ai clienti nel pianificare, ri-prenotare e viaggiare. Nel 2020, Delta ha rimborsato più di 2,6 miliardi di dollari in contanti;
Delta è stata la prima compagnia ad estendere i benefit dello status Medallion a tutto il 2021, ad offrire l’estensione della membership per l’ingresso alle lounge Delta Sky Club, ed altro ancora;
Una policy di cancellazione senza rischio della prenotazione della durata di 24 ore ai clienti che acquistano un nuovo biglietto;
La massima flessibilità possibile offerta ai passeggeri da tutto il personale Delta nelle situazioni contingenti.

News Correlate