domenica, 25 Ottobre 2020

easyJet: non voleremo più in Italia se resta distanziamento in aereo

easyJet non volerà più in Italia se saranno mantenute le norme di distanziamento sociale sugli aerei. A lanciare l’avvertimento è l’amministratore delegato della compagnia britannica, Johan Lundgren, dalle pagine del Corriere della Sera. “Non voleremo da voi” se l’Italia dovesse prorogare il metro di distanza oltre il 15 giugno, afferma il manager, sottolineando che “sarebbe impossibile per le compagnie operare potendo vendere soltanto un terzo dei posti”.

Inoltre, easyJet ha annunciato che taglierà migliaia di posti di lavoro, pari al 30% dei suoi addetti, a seguito del taglio dei voli e del calo della domanda a lungo termine come conseguenza del covid. Le consultazioni coi lavoratori sui tagli inizieranno nei prossimi giorni, secondo quanto riporta una nota. EasyJet ha circa 15.000 addetti, ricorda Bloomberg, il che suggerisce che 4.500 posti sono a rischio.

News Correlate