domenica, 27 Settembre 2020

easyJet, risultati III trimestre inficiati da nube vulcanica

Ha registrato ricavi totali del 5,3% a 759,2 milioni di sterline

E' stata soprattutto la nube vulcanica a incidere sui dati relativi al terzo trimestre al 30 giugno 2010 di easyJet. La compagnia aerea ha registrato ricavi totali del 5,3% a 759,2 milioni di sterline. Il ricavo totale per posto è cresciuto del 3,5%, pari a 53,23, sterline e la crescita del 4,5% del profitto per passeggero a valuta costante riflette la forza del network. La nube di cenere vulcanica ha causato sostanziali disservizi nelle operazioni durante quel periodo con 7.314 voli aerei cancellati che hanno coinvolto quasi 1 milione di passeggeri che hanno comportato un costo di circa 65 milioni di sterline. La percentuale di posti utilizzati è cresciuta dell'1,7%, precedentemente all'impatto del vulcano era stata prevista una crescita del 10%. Il load factor è aumentato di 1,4 punti di percentuale a 86,1%. I margini di base con costi operativi per posto a valuta costante sono cresciuti dell' 1,8%. La situazione patrimoniale è solida, con cassa e banche attive per un ammontare pari a 1.304 milioni di sterline, al 30 giugno 2010 easyJet aveva una liquidità netta di 47,1 milioni di sterline. Le prenotazioni anticipate sono in linea con l'anno precedente e con il 64% dei posti del quarto trimestre già venduti la compagnia continua a prevedere dei profitti annuali ante imposte tra i 100 e i 150 milioni di sterline.

News Correlate