domenica, 27 Settembre 2020

Emirates pensa a partnership con la nuova low cost africana fastjet

Operativa da qualche settimana in Tanzania, punta a diventare vettore pan-africano

Vola da appena un mese, ma fastjet, nuova low cost pan-africana, starebbe per stringere una partnership con Emirates, il vettore aereo di Dubai che nel 2011 è stato la quarta compagnia al mondo per numero di passeggeri. A confermare le voci è lo stesso ad della low cost, Ed Winter: "I colloqui sono in una fase preliminare, ma questa cosa rappresenta una grande opportunità per entrambe le parti. Attualmente Emirates vola verso 24 destinazioni in Africa, mentre fastjet ha lanciato le proprie operazioni in Tanzania il mese scorso, e progetta di diventare un vettore pan-africano. Una partnership porterebbe benefici sia a fastjet che ad Emirates, con maggiore traffico passeggeri, e darebbe ai viaggiatori in Africa l'opportunità di connettersi col resto del mondo attraverso l'hub di Emirates a Dubai, con fastjet che fornirebbe passeggeri dalle città africane".
Intanto, solo qualche giorno fa, fastjet aveva confermato l'interesse per l'acquisto di 1time, la compagnia sudafricana recentemente fallita che verrebbe acquisita a un prezzo simbolico raggiungendo un accordo con i creditori.

News Correlate