Enac sospende licenza a Ernest, aerei a terra da oggi. Come ottenere il rimborso

Come già anticipato a fine dicembre l’Enac ha disposto la sospensione della licenza di esercizio di trasporto aereo passeggeri e merci al vettore Ernest S.p.A. a partire da oggi, lunedì 13 gennaio 2020. Pertanto, dalle ore 00:01 di lunedì 13 gennaio 2020, il vettore cesserà ogni operazione.    L’Enac invita i passeggeri in possesso di biglietti emessi dalla Ernest con data dal 13 gennaio 2020 in poi, a non recarsi in aeroporto e a contattare la compagnia aerea per ogni informazione.

“Il provvedimento di sospensione della licenza è stato adottato dall’Enac in base a quanto previsto dal Regolamento (CE) n.1008 del 2008 – conclude la nota dell’Ente –  recante norme comuni per la prestazione di servizi aerei nella Comunità europea”.

Secondo quanto si legge sul sito web del vettore, tutti i passeggeri dei voli cancellati, possono chiedere il rimborso totale del loro biglietto compilando l’apposito modulo o scrivendo a refunds@flyernest.com o customercare@flyernest.com e contattando il call center (IT) +39 02 897 30 660; (AL) +355 044 810 810; (UA) +380 44 594 5838.

 

“Abbiamo fatto tutto il possibile – si legge ancora nella home page di flyernest.com/it/- per riuscire ad operare e garantire il maggior numero possibile dei nostri voli durante il periodo festivo, e per assistere i passeggeri che hanno viaggiato o che dovevano volare con noi in queste due settimane e che purtroppo hanno subito ritardi o cancellazioni. Purtroppo la disposizione uscita il 29.12.2019, ha scaturito una serie di eventi, che hanno causato diversi blocchi e difficoltà alle nostre operazioni. La licenza potrà essere ripristinata a seguito della dimostrazione da parte della nostra compagnia di essere in possesso dei requisiti prescritti dalla normativa vigente in materia e ottenere la revoca del provvedimento emesso da parte di Enac. Abbiamo attivato tutte le azioni mirate ad ottenere la revoca dello stesso provvedimento, e ci serve del tempo per fornire tutte le evidenze necessarie come da Regolamento (CE) n.1008 del 2008 a dimostrare la nostra sostenibilità finanziaria necessaria per la ripresa delle nostre operazioni”.

News Correlate