sabato, 18 Settembre 2021

Ita convoca i sindacati: si parte da 52 aerei e 2.800 dipendenti

Italia Trasporto Aereo ha convocato i sindacati per domani, 25 agosto alle 10.30. Oggetto dell’incontro, il primo tra i sindacati e la nuova compagnia che dovrà prendere il posto di Alitalia, l’acquisizione da parte di ITA del settore Aviation di Alitalia in amministrazione straordinaria. All’incontro, si legge nella convocazione firmata dal presidente di ITA Alfredo Altavilla, sono inviate le sigle di categoria dei traposrti di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, l’Usb lavoro privato, Anpac e Anpav.

Intanto, nella comunicazione inviata ai sindacati sulla trattativa che verrà avviata a partire dall’incontro di domani, si legge che ITA intende completare l’acquisizione degli asset Aviation da Alitalia una volta concluso il confronto sindacale, comunque non prima del 7 settembre, e che avvierà le proprie attività con 2.800 dipendenti. ITA si dice “disponibile” a comporre l’organico “valutando anche le candidature all’assunzione eventualmente presentate dagli attuali dipendenti di Alitalia Sai”. Il Piano prevede poi che la società possa “successivamente incrementare l’organico iniziale”, fino al “raggiungimento del numero complessivo massimo di circa 5.750 dipendenti nel 2025”. Possibilità questa, si precisa nel documento, sarà legato all’ “andamento effettivo delle attività e del mercato”. L’organico per l’avvio delle attività sarà composto da circa 1.550 dipendenti del personale navigante e circa 1.250 di personale di terra.

Nella trattativa per l’acquisto degli asset Aviation da Alitalia, ITA intende rilevare 52 aerei (di cui 7 Airbus 330, 44 Airbus 320 family, 1 Embraer)”. L’operazione di acquisizione degli asset Aviation consentirà ad ITA, si precisa, “di avviare, in discontinuità, una nuova attività imprenditoriale secondo forme organizzative originali”.

News Correlate