lunedì, 28 Settembre 2020

Meridiana e Alitalia: venerdì è il giorno dell’incontro con i sindacati

Doppio incontro venerdì a Roma tra i sindacati e le compagnie Meridiana e Alitalia. A Fiumicino è prevista la riunione tra i sindacati e l’ad di Alitalia Silvano Cassano, alle 14 nella sede della compagnia e ha come oggetto l’implementazione del piano industriale. 

Dal canto suo, l’ad di Meridiana Richard Creagh incontrerà le sigle sindacali alle 10.30. Si tratta del primo incontro con il nuovo ad dopo l’accordo di fine dicembre sulle uscite volontarie. 

Fra le sigle sindacali iniziano anche a circolare delle indiscrezioni sulle nuove scelte della compagnia che potrebbe aprirsi all’ipotesi della “lista unica”, quella per i licenziamenti, più volte sollecitata dalle organizzazioni sindacali e dagli stessi lavoratori, e che consentirebbe di unificare le liste dei dipendenti di Meridiana con quelli di Air Italy.

Sempre le organizzazioni sindacali hanno appreso in questi giorni, favorevolmente, il fatto che l’azienda abbia avviato dei percorsi per la formazione dei tecnici del reparto “manutenzioni”, per i quali sarebbero pronti i corsi di formazione sui Boeing, passaggio propedeutico alla probabile conclusione delle esternalizzazioni in tema di manutenzione degli aerei.

Mentre ancora non vi sono certezze sulle decisioni assunte dal nuovo ad Richard Creagh: quel che al momento sembra cosa certa sono la chiusura delle basi di Malpensa, Verona e Firenze, con la salvezza di Olbia e Cagliari, mentre Air Italy continuerebbe a volare da Malpensa e Napoli.   

Con l’impegno della Regione, attraverso i fondi per la Ct2 (Continuità per le rotte minori) e la Ct3 (rotte internazionali), Creagh starebbe ipotizzando di far volare in Sardegna 6-7 aerei (Md80); numero che potrebbe aumentare con l’aiuto del Governo e con la trattativa in corso con Alitalia, per la rotta di continuità 1, Cagliari-Linate.

News Correlate