Nasce Wikifly, nuovo vettore charter sul medio e corto raggio

L’85% della società appartiene alla Gio.Im del siciliano Antonino Giordano

Si chiama Wikifly la nuova compagnia aerea charter italiana pronta a debuttare da aprile sulle rotte a corto e medio raggio. I soci di riferimento della spa, tutta italiana, sono la Gio.Im per l'85% e la Ancv per il 10%. Il socio di maggioranza Gio.Im è di proprietà dell'imprenditore messinese Antonino Giordano, che ricopre anche il ruolo di presidente di Wikifly. Giordano opera nell'edilizia residenziale, industriale e commerciale, nei trasporti, nel turismo e nella grande distribuzione. La sede legale e operativa della compagnia è a Roma Fiumicino.
Per il network summer 2012, il piano industriale prevede una flotta di 4 Boeing 737-400 che saranno utilizzati nelle attività charter di tour operator. Gli aeromobili Wikifly opereranno su destinazioni turistiche europee (Francia, Spagna, Grecia, Croazia, Bosnia, Turchia), del Nord Africa e del Medioriente. "Di rilievo – ha detto l'amministratore delegato della società, Angelo lo Bianco – le partnership concordate con i più importanti tour-operator e broker aeronautici nazionali ed internazionali finalizzate a realizzare un servizio capace di mediare tra le esigenze dell'operatore turistico e quelle del cliente finale". 
E proprio per interagire il più possibile con la clientela finale, la compagnia utilizzerà una piattaforma survey, ora in fase di sviluppo, dalla quale il vettore potrà ricevere informazioni sulla loro esperienza di volo. Lo strumento informatico consentirà di ottenere statistiche sul livello di soddisfazione, al fine di migliorare prodotti e relazioni con i passeggeri. Il programma di start up di Wikifly si concluderà entro dicembre 2012 attraverso il consolidamento del segmento charter e di nuovi programmi commerciali sulle rotte a corto e medio raggio.

News Correlate