mercoledì, 12 Maggio 2021

Neos e Israele festeggiano 15 anni di collaborazione

Neos e Israele spengono 15 candeline. Il vettore ha volato su Tel Aviv fin da subito con un volo sul Senegal all’inizio di marzo del 2002 e, pochi giorni dopo, esattamente il 20 marzo dello stesso anno, si registra il primo atterraggio a Tel Aviv. Da allora le operazioni su Israele sono sempre continuate, senza interruzioni. La collaborazione su questo mercato e la conseguente rilevanza del traffico su Israele è testimoniata dal fatto che oggi rappresenta la prima destinazione incoming di Neos e la terza come numero di rotazioni e ore di volo per stagione.
Sul fronte incoming Neos è la compagnia aerea degli israeliani che scelgono l’Italia come meta delle vacanze, concentrandosi soprattutto sullo scalo di Verona che ha una posizione strategica dal punto di vista turistico per la varietà di esperienze che offre. Oltre che su Verona, Neos collega Tel Aviv anche con Milano Malpensa e Roma Fiumicino. Dal 2016, grazie all’apertura dei rapporti bilaterali tra I’Europa e Israele, Neos ha esteso la programmazione offerta ai clienti che partono da Tel Aviv, proponendo oltre alle tre città italiane, viaggi verso altre mete europee: Ljiubiana, Strasburgo, Madrid, Barcellona, Creta, Rodi, Parigi, Trieste, Marocco.
Per l’estate 2017 la compagnia aerea prevede 310 rotazioni per un totale di oltre 2300 ore di volo sullo scalo di Tel Aviv.
“Neos è legata alle operazioni su Israele, come dimostra la partnership consolidata con Classic Air – dice Carlo Stradiotti, ad di Neos – Abbiamo ambiziosi progetti di crescita, con l’obiettivo di essere ancora più presenti su Tel Aviv, estendendo la programmazione per tutto l’anno e iniziando a sviluppare, con i TO del Gruppo Alpitour, un’offerta turistica sul Paese dedicata alla clientela italiana”.

News Correlate