domenica, 17 Gennaio 2021

Nubi nere su Alitalia. E le nozze con Fs non convincono gli Usa

Nubi nere su Alitalia. E le nozze con Fs non convincono gli Usa decisione su un possibile sostegno ad Alitalia. “Non commentiamo le speculazioni. Alitalia – ha detto Bastian secondo quanto riporta l’agenzia Bloomberg – è una parte importante della nostra joint venture transatlantica. Il team di Alitalia ha fatto un buon lavoro. Se decideremo o meno di appoggiarla, non è stato ancora deciso. Certo è una società importante e l’Italia è un mercato importante per i consumatori americani”.

Un passo indietro che preoccupa i sindacati. “Siamo fortemente allarmati – sottolinea il segretario generale della Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi -. In una fase di incertezza così delicata per il futuro di Alitalia e per i suoi circa 11.000 lavoratori diretti, le notizie negative si inseguono e il Governo latita. Vogliamo che ci riferisca al più presto sulla trattativa tra Ferrovie ed i potenziali investitori. Vogliamo un piano industriale di rilancio e non di ridimensionamento della compagnia, che abbia adeguate risorse economiche, perché Alitalia non deve essere né svenduta né spezzettata”.

Intanto, stamattina il Financial Times ha intitolato la sua analisi, pubblicata a pagina 17 del quotidiano: “Alitalia si prepara ad una dura salita con la fusione con Ferrovie dello Stato”.

“La fusione di Alitalia con Ferrovie dello Stato sarebbe unica e porterebbe una serie di sfide” si legge nell’articolo, in cui l’operazione viene definita “una delle più strane strategie industriali d’Europa”. Nel segnalare la “brutale competitività” del mercato delle linee aeree, Ft osserva che questa fusione “potrebbe indicare una crescente volontà da parte della coalizione populista di intervenire nell’economia”.

News Correlate